IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
La Zeza di Cesinali protagonista all'evento internazionale "Stati Generali della Zeza 2021"
Si rompe una condotta idrica e provoca il crollo di un muro
Tecnici dell'Enel bloccati nella notte a causa della pioggia, salvati dai pompieri
Ricerche per il 33enne di Grottaminarda scomparso in Val Camonica. Era uscito per un'escursione
Incidente con la moto, disposta autopsia sul corpo del 43enne
Serino, la piccola di 7 mesi morta per un rigurgito. Ieri i funerali
Pronti a compiere una rapina alle Poste, bloccati dalla polizia
Covid-19, la situazione in Irpinia: un decesso e 38 casi positivi
Le giacche della Leather Trend di Solofra protagoniste dello spot della Vodafone 
Incendiato un camion in un terreno, s'indaga

 

Rifiuti speciali pericolosi nelle campagne di Senerchia, nei guai 60enne

Controlli dei carabinieri a Senerchia

(Controlli dei carabinieri a Senerchia)
(Foto: Carabinieri)

Anziché portare i rifiuti in discarica li avrebbe depositati in un fondo agricolo, facendogli così assumere l’aspetto di una discarica abusiva. Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, quotidianamente impegnati nella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità. Questa volta, a finire sotto la lente degli uomini dell’Arma, è stato un episodio di illecito ambientale. L’attività condotta dai Carabinieri della Stazione di Senerchia, ha permesso di deferite alla Procura della Repubblica di Avellino un 60enne del luogo il quale, all’interno di due appezzamenti di terreno dell’ampiezza di circa 1000 metri quadrati, avrebbe smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non, in assenza delle prescritte autorizzazioni. A carico dell’uomo è quindi scattata la denuncia in stato di libertà, ritenuto responsabile di violazione di Norme in Materia Ambientale di cui al Decreto Legislativo 152/2006, in particolare dell’art. 256 (Attività di gestione di rifiuti non autorizzata). L’area oggetto dell’indebita condotta è stata posta sotto sequestro.

Condividi