IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Da oggi riaprono gli scavi archeologici di Mirabella Eclano
Avellino, obbligo della mascherina al Corso da oggi fino a lunedì. Multa da 400 euro per i trasgressori
Ferragosto in Irpinia, scattati i controlli per garantire sicurezza e legalità
Coltivavano piante di cannabis, nei guai padre e figlia
Pugni e schiaffi a un giovane per rapinarlo dello smartphone, arrestato napoletano
Tragedia sfiorata in autostrada: albero cade sull'A16
Avellino, movida e assembramenti: vietata la vendita di alcolici dopo le 21 nei market
Guasto condotta idrica a Mercogliano, dieci Comuni senz'acqua
Ospedale di Solofra, restituiti ai donatori i 230mila euro raccolti per la realizzazione della terapia intensiva
Uffici Postali aperti a Ferragosto, 160 ad Avellino e provincia

 

Ruba in Comune, arrestato 27enne a Lioni

Operazione dei carabinieri. Il giovane del luogo è accusato anche di danneggiamento aggravato

Carabinieri volante

(Carabinieri volante)
(Foto: Irpinia Report)

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Sant’Angelo dei Lombardi, coadiuvati da personale della Stazione di Morra de Sanctis, nell’ambito dei servizi di prevenzione e di controllo del territorio pianificati dal Comando Provinciale di Avellino per contrastare il fenomeno dei furti, hanno tratto in arresto un giovane 27enne del luogo, responsabile di furto e danneggiamento aggravato. In particolare, durante un servizio perlustrativo notturno, in Piazza Vittorio Emanuele, i militari hanno sorpreso il giovane all’uscita della sede del Comune, dopo aver asportato da alcuni uffici dei componenti hardware per personal computer, avvolti da una bandiera dell’Unione Europea che era utilizzata per favorire il trasposrto. Nel corso di un accurato sopralluogo i Carabinieri hanno constatato la forzatura di una porta secondaria ed il danneggiamento dei predetti ambienti in cui si era introdotto il malfattore, per i quali è in corso la quantificazione dei danni arrecati. Il pronto intervento dei militari ha consentito di bloccare immediatamente il giovane ed accompagnarlo successivamente presso la Caserma di Sant’Angelo dei Lombardi per l’espletamento degli adempimenti di rito, a conclusione dei quali lo stesso veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la locale Casa Circondariale, a disposizione dei magistrati della Procura della Repubblica di Sant’Angelo dei Lombardi, diretta dal Procuratore Capo dott. Antonio Guerriero, che coordinano le indagini. La refurtiva rinvenuta, del valore complessivo di alcune centinaia di euro, è stata sottoposta a sequestro per la conseguente restituzione all’Ente Comunale.

Condividi