IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Leather Trend, da Solofra la sfida della moda di qualità
Lavoratori in nero e irregolarità sulla sicurezza, sospesa l'attività a due imprese edili. Sanzione di 15mila euro
Avellino, droga in casa e piante di marijuana nel giardino. In manette 40enne
Regolamento di tutela sostenibile del patrimonio forestale regionale, Picariello (Odaf): "Ha sempre contribuito al dibattito per l’aggiornamento della legge n. 11/96
Scacco al clan Partenio, 23 arresti all'alba
Iannaccone-Di Iasi sfrecciano e vincono in Molise
Sequestro di alimenti in un ristorante di Calitri, sanzione per 1500 euro
Tentato furto allo sportello bancomat, ladri in fuga
Realizzano costruzioni in prossimità del fiume Sabato, denunciate 7 persone
Santo Stefano del Sole, lavoratori in nero in un negozio. Sanzionato il titolare, rischia la sospensione dell'attività

 

Ruba le monete di una cabina telefonica, arrestato un 37enne irpino

Beccato dai carabinieri del Gruppo di Roma

auto carabinieri

(auto carabinieri)

Un 37enne irpino è stato arrestato insieme ad altri 4 stranieri, tre egiziani e un colombiano, dai carabinieri di Roma perchè responsabili di aver rubato monete da cabine telefoniche. E' stato scoperto dai militari dell'Arma nelle zone di Termini e Pisana durante un servizio di controllo del territorio. 
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno ammenettato il 37enne e un 29enne colombiano perchè sorpresi dopo aver rubato 26 euro in monete da una cabina telefonica di Via della Pisana. I militari, che stavano effettuando un servizio di pattugliamento della zona, si sono immediatamente precipitati per bloccare i ladri  che nel tentativo di fuggire, si sono scagliati contro minacciandoli e opponendosi all'identificazione ma sono stati ammanettati ed arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Gli arrestati sono stati accompagnati in caserma dove hanno trascorso la notte in attesa di essere processati con il rito direttissimo. Le monete ed il cacciavite, sono stati sequestrati.

Condividi