IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Tumore al seno e al collo dell'utero, parte da Avellino il tour del Camper della Salute
Grande successo per il 3° Torneo di Tennis "Carmine Spina"
Autostrada A16, chiuso da stasera il tratto tra Avellino Ovest – Baiano
Rissa tra due famiglie, denunciati in otto
Nuovo raid al cimitero di Avellino, ladri in azione con la sega circolare
Crolla una casa per il vento e spuntano due ordigni bellici nelle pareti
Lancia acido muriatico contro la vicina: arrestato 65enne di Lapio
Cesinali, casa in fiamme: paura alla località Nocelleto
Provincia, assegnate le deleghe ai consiglieri. Il presidente Biancardi ha firmato il decreto
Avellino, maxi sequestro di pesce e molluschi. Denunciato 41enne

 

Santo Stefano del Sole, arrestato stalker 43enne

I carabinieri di Serino

(I carabinieri di Serino)
(Foto: Irpiniareport)

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Serino hanno eseguito una misura cautelare, in regime di arresti domiciliari, per stalking a carico di un 43enne abitante in Santo Stefano del Sole, già colpito dalla misura dell’allontanamento dalla casa familiare e dal divieto di avvicinamento alla ex compagna. I Carabinieri, dopo la sottoposizione a quest’ultima misura, accertavano da parte del presunto stalker plurime condotte di violazione ai divieti impostigli dall’Autorità Giudiziaria, mediante comportamenti aggressivi e minatori nei confronti della persona offesa, che inducevano l’A.G. ad emettere il provvedimento cautelare degli arresti domiciliari, al fine di impedire eventuali ulteriori atti violenti da parte dello stesso. Le violazioni a carico dell’arrestato sono state accertate dai militari nell’ambito di servizi predisposti dal Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, per il controllo dei soggetti sottoposti a misure cautelari a tutela delle vittime di atti persecutori, al fine di garantire il rispetto delle prescrizioni imposte ed impedire ulteriori attività lesive dell’incolumità e dell’integrità delle vittime. I controlli, in questo caso, hanno consentito di raccogliere gli elementi necessari per consentire all’Autorità Giudiziaria di applicare una più incisiva misura cautelare, il cui rispetto delle prescrizioni sarà verificato con costante e mirato impegno da parte dei Carabinieri.

Condividi