IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Covid-19, altri 12 contagi in Irpinia: 2 ad Avellino
Coronavirus, altri 6 contagi in Irpinia
Altra strage di cani, gli animali uccisi con un potente veleno
Tir prende fuoco in strada, paura a Torrette di Mercogliano
Finge un incidente e tenta di truffare un anziano, ma viene scoperto
Avellino, droga in camera da letto: arrestato 19enne
Auto in fiamme sull'A16, salvi per miracolo
Agricoltura, sostenibilità e innovazione: aperte le iscrizioni al corso di Laurea in Agraria
Incidente a Mercogliano, denunciati i conducenti: erano positivi all'alcol e alla droga
Nonni nel mirino dei truffatori: tentano di estorcere 4mila euro a un'anziana

 

Scarico di acque reflue senza autorizzazione, denunciato il titolare di un'autocarrozzeria. Multa da 2mila euro

Carabinieri Forestali

(Carabinieri Forestali)
(Foto: Irpiniareport)

I carabinieri della Stazione Forestale di Lioni hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il titolare di un’autocarrozzeria di Conza della Campania ritenuto responsabile dello scarico di acque reflue industriali in assenza di autorizzazione. Le verifiche, eseguite congiuntamente ai colleghi della Stazione Forestale di Sant’Angelo dei Lombardi, permettevano di accertare la mancanza dell’autorizzazione allo scarico in rete fognaria delle acque reflue provenienti dall’attività. Gli operanti accertavano che i servizi igienici scaricavano le acque nella rete fognaria del comune di Conza della Campania, in assenza del provvedimento di assimilazione delle acque a quelle domestiche o in alternativa all’autorizzazione allo scarico in rete fognaria. Per tali motivi le acque reflue erano da considerarsi di tipo industriale. Dal controllo emergeva inoltre la mancanza del registro di carico e scarico dei rifiuti: pertanto a carico del titolare dell’attività veniva elevata una sanzione amministrativa dell’importo di circa 2mila euro;

Condividi