IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Investito dall'auto dell'amico, 20enne in coma al Moscati
Avellino, le abitazioni di Contrada Sant'Eustachio nel mirino dei ladri. Sventati 5 furti
Avellino, si apre una voragine in via Speranza. Strada chiusa al traffico
Perde il controllo dell'auto e finisce contro un albero. Paura per una donna
Schianto tra Suv e furgone, feriti i conducenti
Alimenti a fini medici speciali: detraibili dalle tasse per due anni
L'influenza 2018 è più aggressiva, raggiunto il picco. Numerose le ricadute
Avellino, Energie per l'Italia presenta i candidati
Volley serie D femminile, vittoria in trasferta per l'Asd Pallavolo Cesinali
Open Day al Liceo Scientifico "De Caprariis" di Altavilla

 

Schianto a Melfi, il furgone prende fuoco. Muore un 31enne irpino

Tre le vittime

L'incidente mortale in Basilicata

(L'incidente mortale in Basilicata)
(Foto: Irpiniareport)

Un impatto violento, i mezzi sono andati completamente distrutti. I soccorritori si sono trovati di fronte una scena apocalittica. Veicoli tra le fiamme, auto spaccate a metà, pezzi di motore e delle carrozzerie sulla carreggiata. Due campani e un lucano sono le vittime dell'incidente stradale - uno scontro frontale tra un furgone e un'automobile - avvenuto stamani sulla statale "Bradanica", nei pressi dell'area industriale di San Nicola di Melfi (Potenza). Nicola Forte, di 37 anni, di Castelvetere in Val Fortore (Benevento) e l'irpino di Casalbore Antonio Paradiso (31), erano a bordo di un furgone che ha preso fuoco dopo essersi scontrato con una "Jaguar". L'automobile era guidata da un imprenditore materano, Luigi Bellucci, di 49 anni, che è la terza vittima dell'incidente.

Condividi