IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Cesinali, investito mentre entra in farmacia. Ferito 30enne
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo

 

Schiuma nel torrente Solofrana, denunciato imprenditore

Schiuma nel torrente Solofrana

(Schiuma nel torrente Solofrana)
(Foto: Irpiniareport)

Il titolare di una ditta di Solofra è stato denunciato dai Carabinieri della locale Stazione perché ritenuto responsabile di aver illecitamente versato nel torrente “Solofrana” rifiuti speciali. Nello specifico, all’esito delle attività intraprese qualche giorno fa per l’abbondante presenza di schiuma nell’alveo del Solofrana, i Carabinieri della Città Conciaria, unitamente a personale della locale Polizia Municipale, decisi a dare una immediata risposta a quella situazione, sono giunti all’individuazione dello sversamento di liquido schiumoso nel citato torrente. Le indagini permettevano di stabilire la provenienza dello scarico, originato da un’azienda ubicata poco distante. In particolare, gli operanti accertavano che venivano fatti confluire nel torrente le acque del piazzale aziendale sul quale si era accidentalmente riversato un notevole quantitativo di sostanza sgrassante contenuta in una cisterna. Per il titolare dell’impianto scattava dunque la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Condividi