IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
La Zeza di Cesinali protagonista all'evento internazionale "Stati Generali della Zeza 2021"
Si rompe una condotta idrica e provoca il crollo di un muro
Tecnici dell'Enel bloccati nella notte a causa della pioggia, salvati dai pompieri
Ricerche per il 33enne di Grottaminarda scomparso in Val Camonica. Era uscito per un'escursione
Incidente con la moto, disposta autopsia sul corpo del 43enne
Serino, la piccola di 7 mesi morta per un rigurgito. Ieri i funerali
Pronti a compiere una rapina alle Poste, bloccati dalla polizia
Covid-19, la situazione in Irpinia: un decesso e 38 casi positivi
Le giacche della Leather Trend di Solofra protagoniste dello spot della Vodafone 
Incendiato un camion in un terreno, s'indaga

 

Sequestrate 52 bombole di gpl nella Valle del Calore

Le bombole sequestrate

(Le bombole sequestrate )
(Foto: Guardia di Finanza di Avellino)

52 bombole contenente gpl (gas propano liquido) per uso domestico sono state sequestrate nella giornata di ieri dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Avellino. i contenitori sono stati rinvenuti dai finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Avellino, durante l’espletamento di un servizio a contrasto delle frodi nel settore delle accise, avviato grazie allo sviluppo delle informazioni acquisite durante il continuo monitoraggio economico – finanziario del territorio. Proprio lo sviluppo di questi elementi di intelligence ha consentito ai militari di rinvenire gli 815 kg di gpl detenuti presso un negozio della Media Valle Calore. L’ispezione delle fiamme gialle ha evidenziato oltre all’incuria nella conservazione del pericoloso materiale, anche la mancanza del previsto “certificato prevenzione incendi” attestante la sussistenza dei requisiti di sicurezza necessari per detenere e maneggiare prodotti pericolosi ed infiammabili. Infatti, le bombole erano stoccate al piano terra di una palazzina di diversi piani ed alcune erano addirittura esposte ai diversi agenti atmosferici in quanto lasciate in una zona aperta. Quindi, constatata la pericolosità della situazione rilevata, in particolare per il rischio di esplosioni che avrebbero potuto interessare anche le persone occupanti le strutture adiacenti al negozio, i militari della Compagnia di Avellino hanno proceduto al sequestro delle bombole. Il materiale è stato opportunamente cautelato e immediatamente trasportato in luoghi idonei e autorizzati alla custodia. Il titolare della rivendita è stato denunciato all’autorità giudiziaria per violazione dell’art. 20 del decreto legislativo 139/2006 e dell’articolo 679 del codice penale relativamente alle norme antincendio e alle disposizioni previste in materia di sicurezza e incolumità pubblica.

Condividi