IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Contravviene alle misure anti Covid per rubare casse di birra in un supermercato, denunciato
Covid-19, 36 contagi a "Villa dei Pini". Si attende riscontro dell’Asl
Avellino, fuoco ai cassonetti dei rifiuti. Danni a un'auto e alla facciata del palazzo
Covid-19, quarto decesso nella giornata: muore una 82enne. Ricoverata per polmonite
Covid-19, dimessi il 15enne e la mamma ricoverati al Moscati una settimana fa
Covid-19, terza vittima in poche ore: muore 66enne
Covid-19, aggiornamento contagi: 93 i positivi
Scuole, in Campania restano chiuse. Per la primaria monitoraggio fra 10 giorni
Demolizione viadotto di Manocalzati, traffico deviato fino al 22 dicembre
Covid-19, secondo decesso al Moscati

 

Sequestrati 8 tonnellate di mangimi, nei guai titolare di un'azienda

Carabinieri Forestali

(Carabinieri Forestali)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Stazione Forestale di Volturara Irpina, all’esito di attività di controllo inerente alla rintracciabilità ed etichettatura di prodotti utilizzati per l’alimentazione degli animali, hanno sequestrato circa 8 tonnellate di mangimi di vario genere ed elevato una sanzione amministrativa per un importo di 1.500 euro a carico del responsabile legale di un mangimificio. L’accesso ispettivo allo stabilimento ha permesso di constatare che all’interno dei locali di produzione erano stoccati 27 big bag non contrassegnati da indicazione di rintracciabilità, contenenti mangimi di vario genere. Pertanto si procedeva a porre sotto sequestro finalizzato alla confisca 7.800 chili di pasta per uso zootecnico, spezzato di mais, spezzato di favino, avena e polpa di barbabietola, per un valore complessivo di circa 3mila euro. L’attività in argomento è stata eseguita unitamente a personale dell’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e Repressione Frodi di Salerno, nonché dell’Ufficio Veterinario dell’A.S.L. di Avellino.

Condividi