IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Cesinali, investito mentre entra in farmacia. Ferito 30enne
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo

 

Sequestrato un Rolex "Daytona" da 12mila euro, in due nei guai

Il Rolex sequestrato dalla Polstrada di Grottaminarda

(Il Rolex sequestrato dalla Polstrada di Grottaminarda)
(Foto: Irpiniareport)

Un equipaggio della Polizia di Stato afferente alla dipendente Sottosezione della Polizia Stradale di Grottaminarda intercettava, nei pressi del km 86+400 direzione Napoli dell’autostrada A/16, un’autovettura Fiat 500X di colore rosso, precedentemente segnalata da personale del Commissariato della Polizia di Stato di Canosa di Puglia in quanto gli occupanti erano sospettati di aver compiuto attività delittuose in quel centro. Sul posto il Comandante della Sottosezione, Sost. Comm. Angelo BARBATO, unitamente ad altro personale della Polstrada perquisiva l’auto sospetta ed identificava i due occupanti, C.C. di anni 47 e D.B.G. di anni 36, ambedue napoletani. A carico dei predetti risultavano svariati precedenti di polizia, in particolare per reati contro il patrimonio. Nella contestualità gli operatori di polizia rinvenivano e sottoponevano a sequestro un orologio di marca Rolex, una patente di guida falsa e un cellulare marca L.G. con sim telefonica inserita. L’immediata attività d’indagine posta in essere consentiva di accertare che i due napoletani, dopo aver negoziato telefonicamente l’acquisto di un orologio di marca ROLEX tipo “Daytona”, del valore commerciale di circa euro 12.000,00, precedentemente messo in vendita sul web da una persona residente nell’indicato centro pugliese, avevano proceduto all’acquisto di tale prezioso oggetto utilizzando un assegno circolare per un valore di euro 11.800,00, risultato essere contraffatto, nonché la patente di guida falsa rinvenuta nel veicolo. I due soggetti fermati, venivano denunciati per truffa e reati di falso ai sensi degli artt. 640, 489 e 110 del C.P.. Sono tuttora in corso indagini per verificare se i predetti abbiano posto in essere analoghe attività delittuose.

Condividi