IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, armato di pistola esplode colpi a Corso Europa. Fermato 50enne
Gogna consiglieri, Ugo Maggio: "Rinnovo l'invito a moderare i toni"
Prezzi non esposti in vetrina, multe per 3mila euro a 16 negozi di Avellino e Atripalda
Avellino, sequestro di frutta e verdura a Pianodardine
Ritirati dagli scaffali di un negozio di Avellino 44mila giocattoli pericolosi
Calcio Avellino, De Cesare: "Siamo pronti al ripescaggio in C, ma facciamo le cose per gradi"
Bottiglie di acqua "Santa Croce" ritirate dal mercato
Festival del Cinema a Taurasi, al via la prima edizione. Concorsi, mostre e concerti
Assalto allo store di elettronica, rubati cellulari e computer
Rischio brucellosi, sequestrato un intero gregge

 

Serino, danno fuoco a plastica e sterpaglie e si scatena un incendio. Nei guai due persone

Incendio

(Incendio )
(Foto: Irpiniareport)

Incendio, Getto pericoloso di cose e Illecito smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi con abbruciamento a terra: sono queste le due accuse di cui dovranno rispondere due persone di Serino, deferite alla competente Autorità Giudiziaria dai Carabinieri della locale Stazione.

Entrambi gli episodi sono accaduti ieri nel serinese. I militari intervenuti accertavano che i due soggetti, senza alcuna cautela, evidenziando negligenza ed imprudenza, bruciando rifiuti vegetali e non, perdevano il controllo delle fiamme causando così degli incendi domati grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco. Nel primo caso un 35enne aveva dato fuoco a delle buste contenenti rifiuti di plastica, nell’altro caso a sterpaglie e dei residui vegetali da parte dell’anziano proprietario del fondo agricolo.

I Carabinieri della competente Stazione, alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti, hanno deferito i predetti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

I servizi predisposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, volti al contrasto degli incendi boschivi e della pratica dell’abbruciamento dei residui forestali e vegetali continueranno ininterrottamente in tutta l’Irpinia e saranno ulteriormente intensificati con il sopraggiungere del clima torrido estivo.

Condividi