IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Cesinali, investito mentre entra in farmacia. Ferito 30enne
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo

 

Serino, in giro con bastoni e mazza da baseball. Denunciato

I carabinieri di Serino

(I carabinieri di Serino)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un quarantenne ritenuto responsabile di porto abusivo di armi od oggetto atti ad offendere. I fatti si sono svolti nella nottata di qualche giorno fa a Serino, durante un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità. Nel corso di un posto di controllo, la pattuglia della Stazione di Serino ha fermato il giovane alla guida della propria autovettura. Insospettiti dall’inspiegabile nervosismo manifestato dal predetto, i Carabinieri hanno approfondito l’accertamento. E all’esito della perquisizione, nell’abitacolo del veicolo, gli operanti hanno rinvenuto occultati una mazza da baseball, un bastone telescopico retrattile in ferro con punta rompivetro e un bastone di legno, il tutto veniva sottoposto a sequestro. Alla luce delle evidenze emerse, per il ventenne - che, opportunamente interpellato, non era in grado di fornire una valida giustificazione in merito al porto degli oggetti rinvenuti - è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’art. 4 della legge 18 aprile 1975, n. 110. Sono in corso ulteriori le indagini per capire le reali motivazioni che hanno portato il giovane ad aggirarsi con tali oggetti nella zona del serinese.

Condividi