IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Santo Stefano del Sole, arrestato stalker 43enne
Schianto tra due tir, muore camionista di Forino
Torrette di Mercogliano, auto si ribalta. Un ferito
Pestaggio di due fratelli per un debito, arrestati gli autori
Tenta di lanciarsi da un ponte, salvata in extremis
In auto con pistola e munizioni illegali, arrestato
Raid in un tabacchi, rubati "gratta e vinci" e sigarette
A fuoco un capanno pieno di nocciole
Mercogliano, accoltella il marito durante una lite
Sorpresi con droga e siringhe in auto, nei guai 5 giovani

 

Simula il furto dell'auto per intascare i soldi dell'assicurazione, nei guai 35enne di Monteforte Irpino

I carabinieri di Monteforte Irpino

(I carabinieri di Monteforte Irpino)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Stazione di Monteforte Irpino hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 35enne di Napoli, ritenuto responsabile di simulazione di reato e tentata truffa all’assicurazione. Il predetto, nell’ottobre del 2018, denunciava il furto della sua autovettura parcheggiata nei pressi di un ristorante di Monteforte Irpino I Carabinieri avviavano tempestivamente le indagini: tuttavia, passando al setaccio i dati informativi con quelli emergenti dai controlli del territorio e le immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza, affioravano alcuni elementi sufficienti ad instillare il germe del dubbio circa la veridicità di quanto denunciato. L’indagine si dirigeva pertanto su due piste parallele: una sempre tendente alla ricerca del veicolo rubato e dei responsabili del furto, mentre l’altra orientata ad accertare la fondatezza dei fatti denunciati. L’attività svolta dai militari ha consentito di appurare che l’evento non si era mai verificato e il denunciante aveva reso quelle false dichiarazioni solo per ottenerne il risarcimento, visto che l’autovettura era coperta da assicurazione contro tale evento. Alla luce delle evidenze emerse, a carico del 35enne è dunque scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino

Condividi