IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Approvato il nuovo decreto legge Covid: stop agli spostamenti tra Regioni. A Natale e Santo Stefano non si potrà uscire dal proprio Comune
“Avellino oltre lo sport”, il video degli irpini realizzato per la Giornata Internazione dei diritti delle persone con disabilità
Covid-19, i decessi in Irpinia salgono a 99. Oggi 69 casi positivi
Assoservizi - Scadenza saldo IMU 2020  clicca qui:
Pascolo senza autorizzazione sanitaria, due denunce. Multa da 3.500 euro
Prende a morsi un carabiniere, nei guai 30enne di Mercogliano
Verde pubblico, Picariello (Ordine Agronomi): "Un adeguato piano per tutelare la salute e maggiore protezione contro le calamità "
Bruciata un'auto nella notte, s'indaga
Avellino, dimessi i due giovani motociclisti in coma dopo un incidente
Serino, tagliano faggi in area protetta. Denunciati per furto

 

Solofra, sequestrata un'intera conceria

Dopo un'ispezione, i carabinieri hanno accertato gravi violazioni alle leggi ambientali

Carabinieri

(Carabinieri)
(Foto: Carmine Bellabona)

I Carabinieri della Stazione di Solofra hanno posto sotto sequestro un intero impianto conciario per violazioni alle leggi ambientali. Dopo un'ispezione da parte dei militari, l'azienda che si occupa di rifilatura pelli per conto terzi è risultata inadempiente a molte delle basilari normative di carattere ambientale. I carabinieri dell’Arma solofrana hanno, pertanto, constatato che la struttura conciaria era priva dell’autorizzazione all’emissione dei fumi in atmosfera, del certificato di prevenzione incendi e dell’autorizzazione per lo scarico delle acque reflue industriali nella pubblica fognatura. Al termine delle operazioni ispettive, i militari operanti hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, perché a vario titolo responsabile delle violazioni alle leggi ambientali, l’amministratore unico della società, un 38enne del posto, sottoponendo al contempo a sequestro preventivo l’intero impianto conciario.

Condividi