IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Ariano Irpino, riapre la strada Manna-Tre Torri
Fca, sindacati uniti per il futuro di Pratola Serra
Ottenere più consiglieri, Ciampi pensa al ricorso al Tar
Lanciarono uova contro i lavoratori Ipercoop, in 5 nei guai
Lega, commissariato il Coordinamento irpino e sospese tutte le cariche provinciali
Biodigestore di Chianche, la Pallini vuole vederci chiaro
Estorsione aggravata e attentati incendiari nei parchi eolici, 5 arresti
Vendevano alcolici a minorenni, denunciati 3 esercenti
Avellino, maxi rissa in via De Conciliis. Dodici denunce e due feriti
Monteforte, entra in un hotel e pretende di dormire sul divano. Denunciato

 

Sorpresi con un chilo di cocaina, arrestati marito e moglie

La cocaina sequestrata dalla Squadra Mobile di Avellino

(La cocaina sequestrata dalla Squadra Mobile di Avellino)
(Foto: Questura di Avellino)

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Avellino hanno tratto in arresto, un 57enne ed una 49enne, sposati, entrambi originari di Nola (NA) ed incensurati, perché trovati in possesso di 1 Kg. di cocaina pura. Il servizio di osservazione e pedinamento era stato predisposto dagli Agenti della Mobile, dopo aver assunto notizie, attraverso fonti info-investigative, dell’attività illecita condotta dai due pusher che avevano trovato una redditizia fonte di guadagno attraverso lo spaccio di droga. Nel tardo pomeriggio di ieri l’operazione della Squadra Mobile si concludeva con l’arresto dei due pusher che venivano fermati, nel nolano, a bordo di un’autovettura di piccola cilindrata. A seguito di perquisizione effettuata all’interno dei veicolo i poliziotti rinvenivano, occultato sotto il sediolino lato passeggero un pacco perfettamente sigillato contenente cocaina pura per un peso di 1 Kg. La droga sequestrata, sarebbe stata verosimilmente destinata, dopo il taglio ed il confezionamento in singole dosi, allo spaccio al dettaglio anche nel territorio della provincia irpina. A conclusione degli accertamenti di rito i due coniugi venivano sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del giudizio di convali9da.

Condividi