IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo
Minacce al comandante Arvonio, la solidarietà del presidente Biancardi

 

Sorpreso a cedere eroina ad un giovane, in manette 35enne

L'arresto dei carabinieri

(L'arresto dei carabinieri)
(Foto: Irpiniareport)

Prosegue l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino. In tale contesto, un’altra importante attività è stata condotta a Grottaminarda (AV) dai militari della Compagnia di Ariano Irpino che hanno tratto in arresto un 35enne del posto, ritenuto responsabile di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nello specifico, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa, nell’ambito di una corposa attività preventiva nella lotta a quella deplorevole piaga rappresentata dal traffico di stupefacenti, procedevano al controllo di quell’uomo, sorpreso in orario pomeridiano mentre, all’esterno della sua abitazione, cedeva un tubetto di eroina ad un giovane di Flumeri (AV). Tale azione, sebbene furtiva, non sfuggiva all’occhio dei militari in borghese, appostati poco distante. Ritenuto giunto il momento di intervenire, i Carabinieri si avvicinavano ai due soggetti e all’esito di perquisizioni recuperavano e sottoponevano a sequestro sia la sostanza stupefacente appena ceduta che la somma di 160 euro, probabile provento dell’illecita attività di spaccio. Alla luce delle evidenze emerse dalla flagranza di reato, il 35enne veniva tratto in arresto e, su disposizioni della Procura della Repubblica di Benevento, sottoposto ai domiciliari. Per l’acquirente scattava invece la segnalazione alla Prefettura di Avellino ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90, quale assuntore.

Condividi