IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo
Minacce al comandante Arvonio, la solidarietà del presidente Biancardi

 

Stipula falsi contratti Enel, denunciato un 25enne

Truffate due donne di Atripalda

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Irpiniareport)

Un giovane di 25 anni di Avellino, residente a Salerno, dipendente di un’azienda di intermediazione e fornitura di servizi, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino dai carabinieri della Stazione di Atripalda perchè responsabile dei reati di truffa e di sostituzione di persona. L’indagine è partita da una denuncia presentata qualche mese fa da due donne di Atripalda, una 50enne e una 28enne, che si sono viste recapitare presso la propria abitazione delle bollette di energia elettrica relative a dei contratti di fornitura di servizi che le stesse non avevano mai stipulato. Avviata, quindi, l’attività d’indagine, i carabinieri sono riusciti a risalire al giovane promotore che, in loro nome e per loro conto, aveva falsamente stipulato quei contratti per la fornitura dell’energia elettrica, così da poter intascare, in maniera assolutamente fraudolenta, le relative provvigioni. Il 25enne dovrà rispondere penalmente del reato di truffa sia nei confronti delle donne e sia nei confronti dell'azienda.

Condividi