IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Premio Montanelli alla giornalista Virginia Della Sala
Leather Trend, da Solofra la sfida della moda di qualità
Lavoratori in nero e irregolarità sulla sicurezza, sospesa l'attività a due imprese edili. Sanzione di 15mila euro
Avellino, droga in casa e piante di marijuana nel giardino. In manette 40enne
Regolamento di tutela sostenibile del patrimonio forestale regionale, Picariello (Odaf): "Ha sempre contribuito al dibattito per l’aggiornamento della legge n. 11/96
Scacco al clan Partenio, 23 arresti all'alba
Iannaccone-Di Iasi sfrecciano e vincono in Molise
Sequestro di alimenti in un ristorante di Calitri, sanzione per 1500 euro
Tentato furto allo sportello bancomat, ladri in fuga
Realizzano costruzioni in prossimità del fiume Sabato, denunciate 7 persone

 

Tangenti per pilotare le sentenze, 14 arresti. Coinvolti due irpini

toghe

(toghe)
(Foto: Irpiniareport)

Sono coinvolti due irpini nel terremoto giudiziario che ha travolto la Commissione tributaria ed ha portato all'arresto di 14 persone. Si tratta di due consulenti, uno di Ariano e l'altro originario di Baiano. Nell'inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza di Salerno e coordinata dalla Procura della repubblica di Salerno sono finiti in manette due giudici, due dipendenti della segreteria tributaria oltre a imprenditori e consulenti. Concorso formale in corruzione di atti giudiziari, questa l'accusa per tutti. Le fiamme gialle hanno scoperto che gli iter procedimentali venivano piltati per favorire gli imprenditori che pagavano la tangenti. Le somme variavano da 5mila a 30mila euro. Le consegne del denaro avvenivano in ascensore o in altri luoghi sicuri. 

Condividi