IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Scossa di terremoto in Irpinia, l'epicentro a Bonito
Pestato dal branco, in ospedale 25enne di Manocalzati
Spara agli uccelli tra le abitazioni, nei guai un anziano
Avellino-Lanusei, al via da oggi la prevendita dei biglietti
Violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia, arrestato 48enne di Solofra
Muore a 19 anni stroncato da un infarto, sotto choc la comunità di Chiusano e il Liceo Mancini
Caso di meningite a Solofra, bimba di sei anni trasferita al "Cotugno" di Napoli
E' irpino il pastore Maremmano-Abruzzese più bello d'Europa, medaglia d'oro a Caronte Arajani
Auto nella scarpata, conducente in ospedale
Atripalda Volleyball, buona la prima: battuto in trasferta il Cimitile

 

Tenta di dare fuoco ad un'auto, bloccato dai carabinieri

Intervento dei carabinieri della Compagnia di Baiano

(Intervento dei carabinieri della Compagnia di Baiano)
(Foto: Carabinieri della Compagnia di Baiano)

I carabinieri della Compagnia di Baiano hanno denunciato un pregiudicato di Lauro, ritenuto responsabile dei reati di violazione di domicilio e danneggiamento a seguito di incendio. È accaduto questa notte a Lauro quando la pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Baiano, impegnata in uno dei quotidiani servizi di perlustrazione disposti dal Comando Provinciale di Avellino volti a garantire sicurezza e rispetto della legalità, ha notato un individuo che, con volto travisato da un sacchetto di plastica di colore nero, era intento a scavalcare la recinzione di un’abitazione di un noto professionista del luogo. Alla vista della gazzella l’uomo ha tentato la fuga ma è stato bloccato tempestivamente dai militari. Dalla perquisizione è emerso che il pregiudicato era in possesso di un accendino e di un pezzo di carta analoga a quella rinvenuta -nel corso del successivo sopralluogo- parzialmente bruciata nella parte in plastica del parafango dell’autovettura parcheggiata nel cortile di quella proprietà privata da lui violata. Alla luce delle evidenze emerse, a carico del 38enne è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri finalizzate a risalire al movente dell’azione criminosa.

Condividi