IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, 25enne pestato a sangue in un locale del centro storico
Casa squillo nella periferia avellinese, nei guai una 35enne
Avellino, travolge un'auto con a bordo 4 giovani in viale Italia e fugge
Dramma sull'Ofantina, muore 21enne
Serino, cocaina nascosta nell'area pic-nic: arrestato 43enne
Atripalda, incidente sulla Variante: ferito giovane motociclista
Un Gratta e Vinci da 2 milioni di euro ad Ariano
Rimane con l'auto bloccata sui binari mentre sta passando il treno, paura per un irpino
SuperEnalotto, sfiorato il Jackpot a Montoro: centrato un 5 da 31mila euro
Fermato tir carico di detersivi e cosmetici contraffatti, denunciato l'autista

 

Tentano di vendere "folletto" contraffatte, scoperti e denunciati

Le folletto sequestrate dai carabinieri

(Le folletto sequestrate dai carabinieri)
(Foto: Carabinieri della Compagnia di Avellino)

I Carabinieri della Stazione di Lioni hanno denunciato un 41enne di Putignano (BA) ed un 55enne di Monopoli (BA) ritenuti responsabili di detenzione ai fini della vendita di materiale contraffatto e ricettazione. A seguito di comunicazione al “112” che segnalava un’auto sospetta con due persone a bordo aggirarsi nel centro abitato di Lioni, i Carabinieri intercettavano quel veicolo e poco distante due sconosciuti che intenti a dialogare con una persona del posto. Intuito che qualcosa di sospetto stesse accadendo, i Carabinieri, scesi dall’auto si sono repentinamente avvicinati ai predetti che, qualificatisi come venditori della Vorwerk Folletto, ponevano in vendita la nota scopa elettrica e relativi accessori a soli 150 euro. Sembrava un vero affare ma in realtà si trattava di una truffa. All’esito di perquisizione eseguita sulla Lancia Lybra in uso ai due malviventi, i Carabinieri hanno rinvenuto sei scope elettriche e numerosi accessori riportanti il marchio “Vorwerk Folletto” che dai successivi accertamenti è risultato abilmente contraffatto. I due soggetti sono stati condotti in Caserma e, alla luce delle evidenze emerse, denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino ed allontanati con Foglio di Via Obbligatorio, attesa l’illiceità della condotta posta in essere che rendeva ingiustificata la loro presenza in quel Comune. La merce contraffatta è stata sottoposta a sequestro. I predetti, entrambi gravati da precedenti di polizia, potrebbe aver messo a segno numerosi raggiri di questo tipo. Ed è per questo che il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino invita tutte le persone che di recente sono state vittime di simili episodi, a farne denuncia. Inoltre, si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette e si ricordano ancora una volta gli utili consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, per la specifica prevenzione di tale reato predatorio; è importante saper riconoscere le situazioni più a rischio e, di conseguenza, i comportamenti da assumere, diffidando sempre degli acquisti oltremodo convenienti, trattandosi verosimilmente di una truffa o di prodotti rubati.

Condividi