IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Svaligiata una boutique a Mercogliano, rubati 600 capi
Distrusse i beni dell'Ufficio Protocollo del Comune, condannato operatore ecologico
Violenza sessuale e stalking nei confronti di una dipendente, arrestato datore di lavoro
Incendio in autostrada, va a fuoco un'auto mentre è in marcia. Paura per due giovani
Anziani rinchiusi nella tavernetta mentre i ladri svaligiano la casa
Avellino, botte agli anziani genitori: arrestato 43enne
Avellino, studente cinese aggredito in città: oggi verrà ascoltato dai carabinieri
L’ Atripalda Volleyball apre il girone di ritorno con una sconfitta contro la Sacs
Avellino, mercato bisettimanale: da domani a Campo Genova
“Aree interne, sviluppo e legalità”, se ne discute a Cesinali

 

Tentata strage ad Aiello, Bruno Galluccio in libertà

La Corte di Cassazione dichiara illegittimo il diniego di differimento della condanna

Il Tribunale di Avellino

(Il Tribunale di Avellino)
(Foto: Carmine Bellabona)

Bruno Galluccio presto in libertà. E’ quanto ha stabilito la I sezione della Corte di Cassazione che ha giudicato illegittimo il diniego al differimento della condanna pronunciato dal Tribunale di Sorveglianza di Napoli ed ha annullato il provvedimento. Galluccio, difeso dall’avvocato Mario Di Salvia, si era già visto ridurre, alcuni mesi fa la condanna, da 10 anni, per tentata strage, a 7 anni essendogli stati riconosciuto il reato di tentato omicidio. Galluccio, falegname, 67enne all’epoca dei fatti, nel 2007 tentò di uccidere l'ex moglie cercando prima di dare fuoco alla abitazione dell’ex coniuge ad Aiello del Sabato, e poi gettando all’interno dell’esplosivo, nel tentativo di far crollare la palazzina, nella quale dimoravano anche altre famiglie. Successivamente l’uomo confessò di essere l’autore del gesto ricevendo la prima condanna a dieci anni di reclusione nel 2009, poi ridotta a sette anni.

Condividi