IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Covid-19, aggiornamento contagi: 93 i positivi
Scuole, in Campania restano chiuse. Per la primaria monitoraggio fra 10 giorni
Demolizione viadotto di Manocalzati, traffico deviato fino al 22 dicembre
Covid-19, secondo decesso al Moscati
Covid-19, muore al Moscati un altro anziano
Castagne e nocciole in Irpinia, produzione 2020. Agronomi Irpini: "Buona la quantità e la qualità, ma i prezzi ancora troppo bassi"
Furto nel tabacchi, rubati sigarette e "gratta e vinci". Bottino da quantificare
Anziano scomparso da giovedì, ancora nessuna notizia. Nuove ricerche nei boschi
DPCM, Capone (Ugl): "Distrugge le attività del Paese"
Avellino, ristoratori e baristi in piazza per protestare contro le restrizioni del Governo

 

Tentato furto nel cantiere della Bonatti: bloccati due napoletani

Provvidenziale l'intervento della Cosmopol e dei carabinieri

Carabinieri in azione

(Carabinieri in azione)
(Foto: Carmine Bellabona)

Nella tarda serata di ieri, su input di un agente della Cosmopol che passava proprio lungo via Don Giovanni Festa, i carabinieri della Stazione di Avellino hanno fermato due pregiudicati dell’hinterland napoletano, sorpresi proprio dinanzi alla Città Ospedaliera nel tentativo di rubare le parti in ferro del guard-rail, al chiaro scopo di ricavarne dei soldi dalla vendita del materiale. Al momento del loro arrivo, i carabinieri hanno subito dato man forte all’agente della Cosmopol, che aveva intanto proceduto a fermare i due uomini, procedendo così insieme allo scarico di oltre un’ottantina di barre in ferro ch’erano già state caricate sul furgoncino Ducato sul quale viaggiavano i due ladri. Riconsegnato tutto il materiale che i due stavano tentando di rubare all’avente diritto, cioè all’amministratore della società edile che sta curando i lavori stradali, i due pregiudicati vesuviani, un 37enne ed un 46enne entrambi di Ercolano, sono stati portati presso il Comando Provinciale di Avellino per le pratiche giudiziarie connesse con il reato a loro ascritto. Da un rapido calcolo fatto moltiplicando il peso delle barre in ferro con il prezzo di quel tipo di ferro, è presumibile che i due ladri potessero guadagnare oltre 200 euro dalla vendita di quei pezzi di guard-rail già caricati sul furgone, e chissà quanto dagli altri che avrebbero voluto asportare se non l’intervento di Cosmopol e Carabinieri di Avellino non gli avessero guastato le feste.

Condividi