IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
“Le donne risorse chiave per lo sviluppo delle professioni”. L’agronoma irpina Natalia De Vito interviene al XII Convegno del Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza
Si spaccia per avvocato e truffa un anziano, s'indaga
Asl Avellino, al via la campagna di inserimento gratuito del microchip a cani e gatti
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo
Minacce al comandante Arvonio, la solidarietà del presidente Biancardi

 

Truffa un tabacchi di Solofra: denunciato imprenditore

E' stato scoperto dai carabinieri della locale stazione

L'auto dei carabinieri

(L'auto dei carabinieri)
(Foto: Irpiniareport)

i carabinieri della Stazione di Solfora sono intervenuti presso una rivendita di tabacchi di quella via Libertà, in quanto la titolare dell’esercizio commerciale ne aveva richiesto l’intervento in seguito alla commissione di una truffa ai suoi danni. La titolare del tabacchi, una donna 38enne del posto, ha subito riferito ai militari dell’Arma solofrana che un giovane a lei sconosciuto e di certo forestiero, intorno alle ore 13.00, era entrato nel suo Sali e tabacchi chiedendo di effettuare una ricarica di 80,00 euro su di una carta di credito prepagata del tipo poste-pay. La donna aveva quindi regolarmente effettuato l’operazione ma il giovane, profittando di una sua momentanea distrazione, con una mossa fulminea, s’era dileguato dal negozio, senza versare il corrispettivo in denaro per detta ricarica. Immediata l’attività d’indagine dei militari dell’Arma che, nel giro di qualche ora, sono riusciti ad individuare il truffatore, identificandolo in un 30enne nato e residente a Nocera Inferiore, di professione imprenditore e già gravato da altri precedenti penali. Al termine dell’attività d’indagine, l’uomo è stato chiaramente deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino per il reato di truffa.

Condividi