IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Stop al diabete: tre giornate di screening gratuiti a San Michele, Santa Lucia e Serino
Medico muore durante il turno di notte, s'indaga
Sequestro di caciocavalli in un caseificio, nei guai la titolare
Alla ricerca di funghi senza autorizzazione, multe salate per due uomini
Capannone agricolo adibito a officina meccanica, denunciati i titolari
Irpinia Sistema Turistico fa tappa a Sant'Angelo dei Lombardi. Focus sul gas radon
Agronomi e funzionari dell’Arpac a confronto sulle attività agroalimentari
Avellino, forzano un posto di blocco e nella fuga tentano di investire un agente. Nei guai 2 ragazzi
Incidente sul lavoro, operaio cade da una scala di tre metri
Ad Avellino fa tappa Chocolate Days, la festa del cioccolato tradizionale

 

Usura, arrestati 4 affiliati del Clan Cava

Prestavano denaro ad imprenditori irpini

La Questura di Avellino

(La Questura di Avellino)
(Foto: Carmine Bellabona)

Quattro persone sono state arrestate per usura dagli agenti della Squadra Mobile di Avellino. Prestavano denaro a tassi esorbitanti, dal 70 fino al 120% all'anno. Si tratta di uomini appartenenti al clan Cava. Angelo Grasso, 32enne di Avellino, Bruno Santurelli, 65 anni di Monteforte Irpino, Antonio Mennella, 38 anni e Francesco Caliendo, 45 anni, entrambi di San Paolo Belsito, in provincia di Napoli. Ai responsabili è stato contestato oltre al reato di usura anche l'aggravante mafiosa. Angelo Grasso è il nipote del defunto boss Salvatore Cava, detto " Toro' e Clelia'. L'operazione è stata portata a termine dalla Squadra Mobile della Questura di Avellino, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Nelle rete sono finiti molti imprenditori di Avellino, soprattutto del settore edile. Cinque sono gli episodi contestati ai quattro affiliati alla cosca del Vallo di Lauro. Contro di loro ci sono le dichiarazioni delle vittime, intercettazioni telefoniche e ambientali e diversi documenti. I quattro non avevano alcun precedente penale.

Condividi