IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Esplosione al bancomat, torna in azione la banda della marmotta
Tragico incidente nella notte, perdono la vita zio e nipote di 15 anni
Raid al ristorante, le impronte incastrano il ladro
Bruciano tre auto nella notte, s'indaga
Muore sotto gli occhi del figlio, tragedia in autogrill
Furto al Comune di Cervinara, rubati 1000 euro e le carte d'identità
L'assessore regionale Lucia Fortini all'Istituto Comprensivo di Aiello del Sabato per il progetto "Scuola Viva"
Spaccio di droga, 30enne arrestato. In casa nascondeva hashish
Abbattono il muro divisorio e si appropriano dell'appartamento adiacente, nei guai marito e moglie
Cesinali, al via i festeggiamenti di San Gerardo. Weekend di musica, degustazione e divertimento

 

Viola la sorveglianza speciale, arrestato un pluripregiudicato

Rischia l'applicazione di una misura più grave per recidiva

I carabinieri in azione

(I carabinieri in azione)
(Foto: Carmine Bellabona)

Un noto pluripregiudicato di Roccabascerana, B.L. è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione perchè ha violato le prescrizioni impostegli dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di dimora nel comune. L’uomo ha l’assoluto divieto di uscire dai confini amministrativi del Comune di Roccabascerana, salvo autorizzazione dell’autorità competente, ma è stato trovato dai militari mentre percorreva con la propria autovettura la SS 7 Appia – via Nazionale in località Tre Santi del Comune di Ceppaloni (BN). Fermato e controllato, il plurigregiudicato è stato immediatamente portato in caserma e là tratto in arresto per la violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. Tra l’altro, ad aggravare la situazione c'è la recidiva in quanto l'uomo all’inizio dell’anno era già stato arrestato per la medesima violazione e portato presso la casa circondariale di Avellino – Bellizzi Irpino. Questa volta, invece, accompagnato presso il carcere di Benevento. Oltre agli atti conseguenti all’arresto, i militari dell’Arma hanno chiaramente rinnovato a carico del giovane la richiesta di aggravamento della misura afflittiva, atteso che la stessa sembra ormai troppo blanda per un soggetto che ha dimostrato ripetutamente di disinteressarsi degli ordini dell’autorità.

Condividi