IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Si alza il sipario su "Natale ad Aiello"
Condannato per furti, ai domiciliari 40enne
Lesioni e porto abusivo d'armi, in manette 30enne
Donna trovata morta in casa, s'indaga
Estorsione ai danni di un barista, arrestato 58enne di Fontanarosa
Avellino, saccheggia l'edicola davanti alle Poste: ladro bloccato dalla Polizia Municipale
Maxi sequestro di olio in un frantoio irpino
"Piano per il Lavoro" ad Aiello, soddisfatto l'assessore Preziosi: "Misura finalizzata alla formazione e all'inserimento lavorativo"
Ponte di Parolise, vertice al Genio Civile con Anas e il ministero delle Infrastrutture
Bambino strangolato da due compagni finisce in ospedale. Choc nella scuola elementare di Melito

 

Volturara, sequestrati 11 quintali di cannabis in un'azienda agricola

la cannabis sativa sequestrata

(la cannabis sativa sequestrata)
(Foto: Carabinieri della Compagnia di Avellino)

Proporzioni sempre maggiori sta assumendo nella nostra Irpinia, già famosa per i suoi noccioleti e castagneti, la coltivazione della cosiddetta “canapa light”, ovvero appartenente ad alcune varietà contenenti una quantità di principio attivo (THC) non superiore allo 0,6 %, da destinare agli scopi più vari (alimentari, cosmetologici, florovivaistici). Nell’ambito di una campagna di controllo mirata al monitoraggio di tale fenomeno, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Volturara Irpina hanno proceduto, presso un’azienda agricola sita nel medesimo comune, al sequestro di circa 1.100 chili di “cannabis sativa” per un valore commerciale superiore a 300mila euro, che, in base alle analisi di laboratorio condotte dall’Ufficio di Igiene Alimentare della ASL di Avellino, risultava contaminata da agenti microbiologici a seguito di conservazione in locali non a norma. La merce, sottoposta a sequestro sanitario per violazione del Regolamento CE 882/2004, finalizzato alla tutela della salute pubblica, è stata distrutta sullo stesso luogo di produzione, mediante spandimento a terra e successiva aratura.

Condividi