IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, agronomi e architetti a confronto su "Il verde possibile e protetto”
Schianto davanti all'Abbazia del Loreto, tre feriti
Rissa in strada a colpi di bastone, denunciati tre uomini
Dirigenti della Polisportiva Santo Stefano aggrediti sugli spalti a fine partita
Anziano morto abbandonato sul marciapiede, arrestata la convivente
Svaligiata una boutique a Mercogliano, rubati 600 capi
Distrusse i beni dell'Ufficio Protocollo del Comune, condannato operatore ecologico
Violenza sessuale e stalking nei confronti di una dipendente, arrestato datore di lavoro
Incendio in autostrada, va a fuoco un'auto mentre è in marcia. Paura per due giovani
Anziani rinchiusi nella tavernetta mentre i ladri svaligiano la casa

 

Writers beccati alla stazione, sequestrati bombolette di vernice e hashish

le bombolette di vernice sequestrate

(le bombolette di vernice sequestrate)
(Foto: Carabinieri Comando provinciale Avellino)

“Danneggiamento e imbrattamento di mezzi pubblici”: è l’accusa di cui dovranno rispondere un 30enne di Napoli ed un 40enne di Salerno, denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Baiano. Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, quotidianamente impegnati nel controllo del territorio finalizzato a garantire sicurezza e rispetto della legalità. I fatti si sono verificati ieri notte a Baiano. A seguito di segnalazione al 112, la Centrale Operativa disponeva in tempo reale l’invio di una pattuglia del Nucleo Radiomobile alla stazione circumvesuviana ove una persona del luogo aveva notato dei giovani in atteggiamento sospetto. L’equipaggio della Gazzella, tempestivamente giunto sul posto, trova in prossimità del capolinea una busta con all’interno una ventina di bombolette di vernice spray, utilizzate per realizzare dei graffiti sull’intera fiancata di un treno. Ma degli autori nessuna traccia. Poco dopo i Carabinieri bloccano, nei pressi delle rispettive autovetture, due soggetti che avevano le mani ancora sporche di vernice. L’immediata perquisizione permetteva agli operanti di rinvenire all’interno dei veicoli un’altra sessantina di bombolette, sottoposte a sequestro unitamente a quelle rinvenute nella stazione e ad una modica quantità di hashish che il 40enne deteneva per uso personale. Alla luce delle evidenze emerse, per i predetti è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. Inoltre, attesa l’illiceità della condotta posta in essere e l’ingiustificata presenza in quel Comune, gli stessi sono stati proposti per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Condividi