IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Vaccinazioni personale scolastico, Alaia scrive all'Asl: "Necessari più punti vaccinali in Irpinia"
Il Covid-19 miete ancora vittime in Irpinia, registrati altri due decessi
Covid-19, preoccupazione a Contrada: in dieci giorni 35 casi positivi
Avellino, al via oggi le vaccinazioni per gli over 80. Allestiti 6 box al campo Coni
Covid-19: due feste abusive innescano focolai tra Calitri, Lioni e Bisaccia
Sorpreso con il crack in auto, nei guai 40enne
#Maloenton #ApolloMaloente #Benevento #Pizie #AnticheJanare  a cura di #PietroDiffidenti
Covid-19, quarta vittima nel giro di 48 ore. Oggi 41 casi positivi
Autostrada A16, dalle 22 di stasera chiuso il tratto tra Baiano e Avellino Est
Confartigianato Avellino: "Riaprire le attività nelle province a bassa intensità di contagio"

 

#AltavillaIrpina #Scandiano ed il Malum Scandianum (a cura di Pietro Diffidenti) 

(Foto: Irpiniareport )

#AltavillaIrpina #Scandiano ed il Malum Scandianum (a cura di Pietro Diffidenti

In una precedente trattazione mi occupai dell’Antica Petilia Irpina della Gens Petilia di origine Graecanica che possedeva come servitù prediale parte del territorio di Altavilla che si occupava di cavare marmi per gli impianti termali Romani stante che sul territorio stesso insistevano e purtroppo forse non insistono più fonti termali.Oggi tratto di Scandiano o antico Praedium Scantianum o Scantinianum che trae origine dalla servitù prediale di Scantius o Scannius della Gens Romana Scantia che si occupava in territorio di Altavilla della coltivazione e produzione intensiva del Malum Scandianum , della Mela ogni denominata tipicamente di Grottolella ma ab origine di Altavilla.In Epoca Romana il Malum Scandianum era ritenuto un frutto prelibato alla stessa stregua della Nux Abellana e della Nux Praenestina.Per cui la Gens Scantia e la coltivazione della Mela sono alla base di questo toponimo antico di Altavilla Irpina, per cui credo che sia un errore ritenere e collocare al 700 l’inizio di tale produzione agricola

Condividi