IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Scuola, il 1 febbraio tornano in classe gli studenti delle superiori
Covid-19, un decesso all'ospedale "Frangipane"
Appropriazione indebita di auto, 40enne atripaldese ricercato dalla Repubblica Ceca
"Popolarmente Accasati", al via la sit-com promossa dal Teatro d’Europa. Il casting ad aprile
Anziani 80enni dispersi a Montevergine, soccorsi dai vigili del fuoco
Carenze igienico sanitarie, chiusa un'azienda alimentare di Ospedaletto d’Alpinolo
Maltrattamenti ai familiari, arrestato 30enne
Traffico di sostanze dopanti, perquisizioni dei Nas ad Avellino
Covid-19, deceduta al Moscati una 73enne di Chiusano
Atripalda, va a fuoco la stufa a gas. Paura per due anziani coniugi

 

DANNY’S PIZZERIA, la pizza che piaceva ad Armstrong e al tenente Kojak

danny's pizzeria

(danny's pizzeria)
(Foto: IrpiniaReport)

Verso la metà degli anni ‘60, da Aquilonia, così come da altri comuni dell’Alta Irpinia, partirono alla volta degli Stati Uniti, i coniugi Donato (in americano Danny da cui prende il nome la pizzeria) e Nicolina Lotrecchiano con i loro due figli (Antonio e Gaetano). Poco dopo l’arrivo in America nasce il terzo figlio a cui viene dato, come da usanza locale, il nome del padre Donato jr. Sono anni difficili, ma dopo aver svolto lavoro di ogni genere con tanti sacrifici pensano che sia il momento giusto per mettersi in proprio. Sfruttando le conoscenze culinarie e gastronomiche genuine del proprio paese d’origine e imparando moderni metodi americani di lavorazione, fanno nascere a Montclair,  un paesino del New Jersey, la DANNY’S PIZZERIA. All’inizio le difficoltà sono tante, ma il lavoro portato avanti con serietà, onestà, impegno nel  ricercare  ed utilizzare prodotti di  prima qualità hanno portato  a grandi soddisfazioni e gratificazioni tali da avere fatto tanti clienti amici anche di fama mondiali quali Telly Savalas (alias Tenente Kojak), il leggendario Yogi Berra  (giocatore, allenatore ed infine manager di baseball dei New York Yankees e dei New York Mets) e l’indimenticabile Niel Armstrong (astronauta dell’Apollo 11 recentemente scomparso). Nonostante tutto, Donato e Nicolina, legati alle proprie origini, decidono di tornare nella loro amata Italia stabilendosi ad Avellino dove inizialmente rilevano un negozio di alimentari. Però la pizzeria è sempre nei loro progetti e così insieme ai loro figli riaprono nuovamente la DANNY’S PIZZERIA nel 1983 in via A. Carpentieri, 1 (ex v. Zoccolari II trav.) nei pressi dello Stadio Partenio. Qualche anno dopo il primo figlio si sposa e la moglie Gelsomina entra a far parte dell’attività apportando la produzione di ulteriori prodotti. In seguito si sposa il terzo figlio che decide di mettersi in proprio aprendo DANNY’S BAR (ex storico bar Avellinese “ La Bottega del Caffè” ). Un anno dopo, il secondo figlio – laureatosi in architettura - si sposa con Elvira che decide di far parte anch’essa dello staff. Nel 2000 viene a mancare purtroppo Donato, pilastro fondamentale dell’attività, ma con tanti sacrifici e avendo avuto ottimi insegnamenti dai propri genitori, si continua tutt’oggi a portare avanti la Danny’s Pizzeria con serietà, onestà e qualità.  E i successi proseguono...

Fotogallery (2)

  • danny's pizzeria
  • danny's pizzeria

Condividi