IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Allerta meteo, torna la neve in Irpinia
Diplomi falsi, 6 arresti. Coinvolto anche un funzionario del Provveditorato agli Studi di Avellino
Crolla una casa, le macerie bloccano le abitazioni vicine
Monteforte Irpino, 19enne si lancia dal balcone
Trovato morto in casa, mistero sulle cause
Investito da un'auto, in ospedale anziano. S'indaga
Non mandano il figlio a scuola, denunciati i genitori
Andretta, 50enne arrestata per truffa
Sversamento di rifiuti nel fiume Sele, nei guai un allevatore
In giro con una mazza da baseball, denunciato 20enne

 

“Destinati all’estinzione”, Pintus al Teatro Gesualdo con il suo nuovo one man show

Angelo Pintus

(Angelo Pintus)
(Foto: Irpiniareport)

Il count down è iniziato. Domani, martedì 27 novembre, al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, sbarca il nuovo, attesissimo, spettacolo di Angelo Pintus, dal titolo “Destinati all'estinzione”. Un one man show che farà materializzare sul palco del Massimo di piazza Castello una serie di situazioni esilaranti tratte da abitudini stravaganti e manie bizzarre e quotidiane delle quali, in realtà, siamo in qualche modo tutti protagonisti, ma di cui spesso non ci accorgiamo neanche, considerandole l’assoluta normalità.

«C’è chi parla con il cane e lo fa mentre lo veste – spiega l’artista, illustrando il senso della sua performance - c’è chi guida mentre manda messaggi con il cellulare e c’è chi vuole fare la rivoluzione ma la fa solo su Facebook, c’è chi parcheggia la macchina nel posto riservato ai disabili “tanto sono 5 solo minuti”. C’è chi festeggia il complemese, chi dice ciaone e chi fa l’apericena. Ma soprattutto c’è chi crede che la terra sia piatta e probabilmente si è anche convinto che la colpa sia di Silvio. Sono questi i piccoli segnali che fanno presagire un ritorno… quello dei Dinosauri. Amici miei, che ci piaccia o no, siamo “Destinati all'estinzione”...».

Con questo spettacolo, Pintus torna in tour per girare i palcoscenici di tutta Italia e riprende così a far ridere e sorridere il pubblico con la sua straordinaria esibizione che parla di quelle che sono diventate le singolari smanie di ognuno di noi, traducendole come un sintomo tragicomico di un destino ineluttabile.

L'appuntamento sarà anche il primo dei tre “Eventi speciali” fuori abbonamento della stagione 2018-2019 del “Carlo Gesualdo”. Gli altri sono “Notte Viennese” con l’Orchestra nazionale ungherese ed “Essenze Jazz” di Eduardo De Crescenzo.

Intanto, si avvicina anche l'atteso esordio del cartellone “Tradizione e comicità”, per tutti ormai Red, che prevede 10 straordinari appuntamenti. Il primo è fissato per sabato 1 dicembre alle ore 21.00 (e in replica domenica 2 dicembre alle 18.00) con “Mostri a parte”, il nuovo e travolgente spettacolo scritto e diretto da Maurizio Casagrande con Francesco Velonà. A seguire ci sarà Sal Da Vinci con “Sinfonia in Sal maggiore”, poi per festeggiare Natale e Santo Stefano, spazio a Biagio Izzo con lo spettacolo “I fiori del latte”, e ancora, con l’arrivo del nuovo anno, sarà la volta della commedia di Eduardo de Filippo, “Questi Fantasmi”, interpretata dal quartetto composto da Gianfelice Imparato, Carolina Rosi, Nicola Di Pinto e Massimo De Matteo. Ma questo è solo l’antipasto di una kermesse che ci accompagnerà fino a primavera inoltrata, garantendo tanto sano divertimento al pubblico del Teatro “Gesualdo”.

 

Prezzi dei biglietti per “Destinati all'estinzione”

Platea: Intero € 35,00, ridotto € 25,00

Galleria: Intero € 25,00, ridotto € 20,00

Orario biglietteria del Teatro Comunale Carlo Gesualdo:

dal mercoledì al sabato  con il seguente orario 10.00-13.00/17.00-20.00.

Domeniche e nei giorni festivi di spettacolo apertura due ore prima dell’inizio spettacolo

info biglietteria 0825.771620 - e-mail: biglietteria@teatrocarlogesualdo.it

sito internet: www.teatrocarlogesualdo.it - info@teatrocarlogesualdo.it

biglietti disponibili anche on line su www.vivaticket.it

Condividi