IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Covid-19, aggiornamento contagi: 93 i positivi
Scuole, in Campania restano chiuse. Per la primaria monitoraggio fra 10 giorni
Demolizione viadotto di Manocalzati, traffico deviato fino al 22 dicembre
Covid-19, secondo decesso al Moscati
Covid-19, muore al Moscati un altro anziano
Castagne e nocciole in Irpinia, produzione 2020. Agronomi Irpini: "Buona la quantità e la qualità, ma i prezzi ancora troppo bassi"
Furto nel tabacchi, rubati sigarette e "gratta e vinci". Bottino da quantificare
Anziano scomparso da giovedì, ancora nessuna notizia. Nuove ricerche nei boschi
DPCM, Capone (Ugl): "Distrugge le attività del Paese"
Avellino, ristoratori e baristi in piazza per protestare contro le restrizioni del Governo

 

La Tarantella Montemaranese sbarca al "Gran Bal Trad" di Torino

La scuola di Tarantella Montemaranese e l'associazione del Sol Levante

(La scuola di Tarantella Montemaranese e l'associazione del Sol Levante)
(Foto: Irpiniareport)

La Scuola di Tarantella Montemaranese sbarca al ‘Gran Bal Trad’ , il festival internazionale di danza e musica tradizionale di Vialfré a Torino. La scuola di Tarantella Montemaranese si esibirà domani 27 giugno, dalle 10.30 alle 12.30, sul “palco 1” del festival. I musicisti irpini incanteranno turisti, appassionati e curiosi provenienti da ogni angolo del mondo, facendo rivivere la magia della tarantella montemaranese. Una tradizione antichissima che affonda la sua origine all'inizio dei tempi, nata come dualismo fra il centro e la periferia di Montemarano e divenuta simbolo dell'Irpinia tutta. L'appuntamento di Torino rappresenta l'ennesimo riconoscimento per il lavoro della Scuola di Tarantella Montemaranese giunta al suo quarto anno di attività. Un percorso di valorizzazione territoriale che ha dato lustro a tutta l’Irpinia con decine di apparizioni che hanno raccolto consensi in tutta Italia e che sono valsi alla scuola del presidente Roberto d'Agnese il prestigioso accreditamento Unesco. L'edizione 2015 del ‘Gran Bal Trad’ si conferma appuntamento imperdibile dell'estate musicale italiana portando a Torino i più grandi nomi delle musica popolare internazionale. Nella precedente edizione sono stati più di duecento gli insegnanti e gli artisti provenienti da tutta Europa che si sono cimentati in atelier di danza e di strumento, concerti serali e numerose conferenze a tema. Quest'anno l'organizzazione non sarà da meno: sono già stati mobilitati più di cento volontari che si occuperanno di assicurare a tutti i visitatori i servizi indispensabili per un'accoglienza indimenticabile. Ad accompagnare i ragazzi della Scuola di Tarantella Montemaranese ci sarà un'altra eccellenza irpina che ha calcato i palcoscenici di mezzo mondo: il grande fisarmonicista Carmine Ioanna. Un ragazzo partito giovanissimo dal piccolo paesino irpino di Ponteromito che in questi anni si è imposto come uno dei migliori fisarmonicisti jazz al mondo. Fra le sue prestigiose collaborazioni, ci sono quelle con il trombettista internazionale Luca Aquino e col musicista attore Rocco Papaleo. Ioanna si esibirà nella serata di domani, un appuntamento da non perdere assolutamente.

Condividi