IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Demolizione viadotto di Manocalzati, traffico deviato fino al 22 dicembre
Covid-19, secondo decesso al Moscati
Covid-19, muore al Moscati un altro anziano
Castagne e nocciole in Irpinia, produzione 2020. Agronomi Irpini: "Buona la quantità e la qualità, ma i prezzi ancora troppo bassi"
Furto nel tabacchi, rubati sigarette e "gratta e vinci". Bottino da quantificare
Anziano scomparso da giovedì, ancora nessuna notizia. Nuove ricerche nei boschi
DPCM, Capone (Ugl): "Distrugge le attività del Paese"
Avellino, ristoratori e baristi in piazza per protestare contro le restrizioni del Governo
Covid-19, al pronto soccorso di Ariano Irpino garantita l'assistenza materno-infantile
Covid-19, aggiornamento contagi: 69 i positivi

 

Torna l'appuntamento con BO.CA - Bonito Contest Art, al via la quarta edizione

BO.CA - Bonito Contest Art

(BO.CA - Bonito Contest Art)
(Foto: Irpiniareport)

BONITO - Giovedì 04 giugno partirà la quarta edizione di BO.CA - Bonito Contest Art, appuntamento annuale all'insegna della street art che anche quest'anno farà tappa a Bonito (AV). Il “Bonito Contest Art” è un festival aperiodico dedicato alla street art, forma espressiva che rappresenta un forte elemento di aggregazione giovanile e dinamismo culturale. Realizzato nel Comune di Bonito (Av), il festival punta alla riappropriazione e alla riqualificazione degli spazi urbani, guardando alla street art come valorizzazione artistica della cultura dei luoghi dove viene rappresentata. Interpretando lo spirito che anima questo tipo di manifestazioni ormai in diverse regioni d’Italia, il Bo.Ca. è un progetto insieme culturale e sociale che trasforma il tessuto urbano in elemento di comunicazione attiva, portatore di un messaggio, e quindi attore nel processo di creazione di immaginari collettivi. L'artista che parteciperà al primo appuntamento di BO.CA 2015 sarà un nome di prestigio del panorama della street art mondiale: Fran Bosoletti Espressionista e giocoliere, Francisco Bosoletti (Armstrong- Argentina 1988) ha intrapreso un percorso di ricerca artistica piuttosto singolare, coniugando un certo stile classicista con una vena provocatoria di protesta contro lo strapotere dell’economia e del concetto di “speculazione economica” che sembra ormai al centro dei pensieri dei suoi connazionali argentini, e non solo. Simbolo scelto, il tulipano, protagonista di una delle più singolari operazioni speculative nella compravendita di oggetti tra i diversi continenti. Fiore poetico ed elegante, gioca con le figure umane come totem e segnale, freccia o monito perché si conservi all’interno della metafora pittorica un discorso di coerente umanità. Con pennellate vigorose e una tavolozza dalle tinte terrestri, Bosoletti lavora su un doppio binario creativo: da un lato esplora l’orizzonte del movimento umano femminile, fatto di una gestualità iconica e rituale come un rito sciamanico scatenato e diretto dall’immancabile elemento del tulipano, che lotta e interagisce con le linee energetiche della composizione; dall’altro si muove alla scoperta degli ambienti e degli scenari che si nascondono dietro la vita di una superficie murale, riprendendoli e riportandoli alla luce. Uno stile talvolta scabro e abbozzato, ricco di elementi simbolici che si riducono con il progredire e la maturazione della ricerca. Elementi pittorici in cui le due componenti, quella umana e quella riflessiva, vengono fatte emergere con forza e prendono il sopravvento sulla dimensione realistica. Poetico ed eclettico nelle composizioni, Bosoletti è intervenuto per la prima volta in Europa in occasione della sua partecipazione a Memorie Urbane – Street art festival. 

 Il Sindaco, Giuseppe de Pasquale: "L'Amministrazione comunale di Bonito ha investito in questo evento che sollecita l' aggregazione giovanile e che rappresenta un sicuro elemento di dinamismo culturale della nostra comunità. Sabato 6 giugno abbiamo previsto una serie di iniziative con i bambini attraverso dei laboratori creativi." 
 David Ardito, ideatore dell'iniziativa, afferma:“Bonito Contest Art è un progetto che punta alla riappropriazione e alla riqualificazione degli spazi urbani in maniera originale. Ringraziamo tutte le associazioni e gli sponsor per avere permesso l'iniziativa. Con le tante opere presenti nel nostro paese puntiamo alla realizzazione di un museo della street art".

Condividi