IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, 25enne pestato a sangue in un locale del centro storico
Casa squillo nella periferia avellinese, nei guai una 35enne
Avellino, travolge un'auto con a bordo 4 giovani in viale Italia e fugge
Dramma sull'Ofantina, muore 21enne
Serino, cocaina nascosta nell'area pic-nic: arrestato 43enne
Atripalda, incidente sulla Variante: ferito giovane motociclista
Un Gratta e Vinci da 2 milioni di euro ad Ariano
Rimane con l'auto bloccata sui binari mentre sta passando il treno, paura per un irpino
SuperEnalotto, sfiorato il Jackpot a Montoro: centrato un 5 da 31mila euro
Fermato tir carico di detersivi e cosmetici contraffatti, denunciato l'autista

 

Venti anni fa il concerto di Vasco Rossi a San Martino Valle Caudina

L'evento fu organizzato da Gianni Raviele, grande maestro di giornalismo e attuale direttore di Canale 58

Da la Repubblica del 7-9-91

(Da la Repubblica del 7-9-91)
(Foto: IrpiniaReport)

Il conto alla rovescia per lo straordinario appuntamento dell'11 settembre prossimo al Partenio con il concerto di Vasco Rossi è cominciato da tempo. L'attesa per l'evento è tanta, tra gli appassionati e non solo. Nei giorni scorsi Irpiniareport ha ricordato la tappa della rockstar di Zocca a Fontanarosa nel 1987. Fu il debutto in Irpinia per Vasco Rossi. Qualche anno più tardi il ritorno in provincia di Avellino. Fu un altrettanto straordinario evento. Era il 29 settembre del 1991 e la comunità di San Martino Valle Caudina ospitò il concerto di Vasco Rossi. Ad organizzarlo fu la pro loco, guidata dall'allora presidente Gianni Raviele. Proprio a Raviele, maestro di giornalismo e attuale direttore dell'emittente arianese Canale 58, vanno ascritti gli enormi meriti per i grandi concerti (e non solo) promossi negli anni scorsi a San Martino Valle Caudina, suo comune d'origine, a dimostrazione dell'amore per la propria terra. Anche quel 29 settembre del 1991, il Blasco incantò l'Irpinia. Non c'è due senza tre. Il prossimo 11 settembre farà altrettanto allo stadio Partenio di Avellino.

Condividi