IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, al via il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019. L'evento promosso dagli agronomi irpini
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo
Minacce al comandante Arvonio, la solidarietà del presidente Biancardi
In trasferta da Foggia per commettere furti in Irpinia, fermati 5 pregiudicati
Ruba i dati di una carta di credito per acquistare il televisore, nei guai una 45enne
Tangenti per pilotare le sentenze, 14 arresti. Coinvolti due irpini

 

Venti anni fa il concerto di Vasco Rossi a San Martino Valle Caudina

L'evento fu organizzato da Gianni Raviele, grande maestro di giornalismo e attuale direttore di Canale 58

Da la Repubblica del 7-9-91

(Da la Repubblica del 7-9-91)
(Foto: IrpiniaReport)

Il conto alla rovescia per lo straordinario appuntamento dell'11 settembre prossimo al Partenio con il concerto di Vasco Rossi è cominciato da tempo. L'attesa per l'evento è tanta, tra gli appassionati e non solo. Nei giorni scorsi Irpiniareport ha ricordato la tappa della rockstar di Zocca a Fontanarosa nel 1987. Fu il debutto in Irpinia per Vasco Rossi. Qualche anno più tardi il ritorno in provincia di Avellino. Fu un altrettanto straordinario evento. Era il 29 settembre del 1991 e la comunità di San Martino Valle Caudina ospitò il concerto di Vasco Rossi. Ad organizzarlo fu la pro loco, guidata dall'allora presidente Gianni Raviele. Proprio a Raviele, maestro di giornalismo e attuale direttore dell'emittente arianese Canale 58, vanno ascritti gli enormi meriti per i grandi concerti (e non solo) promossi negli anni scorsi a San Martino Valle Caudina, suo comune d'origine, a dimostrazione dell'amore per la propria terra. Anche quel 29 settembre del 1991, il Blasco incantò l'Irpinia. Non c'è due senza tre. Il prossimo 11 settembre farà altrettanto allo stadio Partenio di Avellino.

Condividi