IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Scuola, il 1 febbraio tornano in classe gli studenti delle superiori
Covid-19, un decesso all'ospedale "Frangipane"
Appropriazione indebita di auto, 40enne atripaldese ricercato dalla Repubblica Ceca
"Popolarmente Accasati", al via la sit-com promossa dal Teatro d’Europa. Il casting ad aprile
Anziani 80enni dispersi a Montevergine, soccorsi dai vigili del fuoco
Carenze igienico sanitarie, chiusa un'azienda alimentare di Ospedaletto d’Alpinolo
Maltrattamenti ai familiari, arrestato 30enne
Traffico di sostanze dopanti, perquisizioni dei Nas ad Avellino
Covid-19, deceduta al Moscati una 73enne di Chiusano
Atripalda, va a fuoco la stufa a gas. Paura per due anziani coniugi

 

Agricoltura, sostenibilità e innovazione: aperte le iscrizioni al corso di Laurea in Agraria

Presso l'Università degli Studi di Salerno

Terreno

(Terreno)
(Foto: Irpiniareport)

Agricoltura, sostenibilità e innovazione: ecco come avviarsi alla professione di tecnico agronomo. Sono aperte le iscrizioni al corso di laurea triennale in Agraria "Gestione e valorizzazione delle risorse agrarie e delle aree protette" presso l'Università degli Studi di Salerno. Per quest'anno l'accesso è libero. Le iscrizioni si chiuderanno il 9 ottobre. E' possibile immatricolarsi online, attraverso l’area utente ESSE3, seguendo la guida alle immatricolazioni ( https://web.unisa.it/didattica/immatricolazioni ) Un percorso di Laurea che ruota intorno a tre parole chiave: agricoltura, sostenibilità e innovazione. Il Corso fornisce un accesso diretto al mondo del lavoro. Si scopriranno la complessità e l’innovazione delle aziende agricole e agroalimentari, per le quali è necessario gestire filiere, occuparsi del controllo e delle certificazioni. Il Corso fornisce una conoscenza scientifica multidisciplinare e prepara alla professione di Tecnico agronomo. Si acquisiranno competenze nelle agrotecniche innovative, nel miglioramento e nella valorizzazione delle produzioni agricole della qualità dei prodotti agroalimentari, oltre alla preparazione specialistica per la difesa delle piante, conservazione della biodiversità, gestione del verde pubblico e privato e delle aree protette, bioeconomia anche utilizzando le tecniche dell’agricoltura digitale. Il tutto accompagnato da esercitazioni in campo e in laboratorio Il laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie potrà svolgere le seguenti attività, oltre alla professione autonoma dopo l’abilitazione e l’iscrizione all’Albo dei Dottori Agronomi e Forestali sez. junior: • Supporto e assistenza tecnica in agricoltura presso aziende ed Enti pubblici e privati; • Gestione di filiere agricole; • Controllo e certificazione nel settore agrario; • Supporto alla progettazione e gestione delle Aree Protette.

Condividi