IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Teatro Gesualdo, Luca Carboni in concerto ad Avellino. E' caccia agli ultimi biglietti
Monteforte Irpino, bomba al ristorante "Addó Scialone". Paura nella notte
Santo Stefano del Sole, arrestato stalker 43enne
Schianto tra due tir, muore camionista di Forino
Torrette di Mercogliano, auto si ribalta. Un ferito
Pestaggio di due fratelli per un debito, arrestati gli autori
Tenta di lanciarsi da un ponte, salvata in extremis
In auto con pistola e munizioni illegali, arrestato
Raid in un tabacchi, rubati "gratta e vinci" e sigarette
A fuoco un capanno pieno di nocciole

 

Alta Velocità, la Provincia alla conferenza di servizi per l’approvazione del progetto della tratta “Apice-Hirpinia”

Il presidente della Provincia Domenico Gambacorta

(Il presidente della Provincia Domenico Gambacorta)
(Foto: Irpiniareport)

Il presidente Domenico Gambacorta, il dirigente dell’Area Tecnica e il responsabile dell’Urbanistica dell’Ente sono presenti alla conferenza di servizi convocata per le valutazioni sul progetto definitivo del collegamento ferroviario dell’Alta Capacità-Alta Velocità Napoli-Bari, relativamente alla tratta “Apice-Hirpinia”. L’incontro è in corso a Roma, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti-Parlamentino dei Consiglio dei Lavori Pubblici. Alla conferenza sono stati invitati i Comuni interessati dalla realizzazione dell’importante infrastruttura, oltre a tutte le altre istituzioni coinvolte. All’attenzione della riunione finirà il progetto definitivo dell’opera, già inviato a tutti gli enti e le società di servizio interessati, per l’espressione delle determinazioni di competenza al fine della valutazione e della successiva approvazione. “La conferenza dei servizi convocata presso il Ministero – afferma il presidente Gambacorta – segna una tappa fondamentale del percorso per la realizzazione dell’asse ferroviario. Si stringono i tempi per l’avvio dei cantieri, nella speranza che non ci siano intoppi lungo un tragitto già irto di ostacoli. La Provincia farà la sua parte, garantendo il massimo supporto per tutte le attività di propria competenza e assicura la disponibilità a coordinare ogni azione concernente la gestione del governo del territorio”.

Condividi