IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Vaccinazioni personale scolastico, Alaia scrive all'Asl: "Necessari più punti vaccinali in Irpinia"
Il Covid-19 miete ancora vittime in Irpinia, registrati altri due decessi
Covid-19, preoccupazione a Contrada: in dieci giorni 35 casi positivi
Avellino, al via oggi le vaccinazioni per gli over 80. Allestiti 6 box al campo Coni
Covid-19: due feste abusive innescano focolai tra Calitri, Lioni e Bisaccia
Sorpreso con il crack in auto, nei guai 40enne
#Maloenton #ApolloMaloente #Benevento #Pizie #AnticheJanare  a cura di #PietroDiffidenti
Covid-19, quarta vittima nel giro di 48 ore. Oggi 41 casi positivi
Autostrada A16, dalle 22 di stasera chiuso il tratto tra Baiano e Avellino Est
Confartigianato Avellino: "Riaprire le attività nelle province a bassa intensità di contagio"

 

Pace-maker rubati dai cadaveri, necrofori in manette

Indagati anche medici dell'ospedale di Pesaro

Un reparto

(Un reparto)
(Foto: Irpiniareport)

Cadaveri sezionati per rubare pace-maker. Corredi funerari venduti a 500 euro e vestizioni a pagamento dei defunti eseguite senza versare un euro nelle casse dell'ospedale.
Cinque ex necrofori del nosocomio di Pesaro sono stati arrestati dalla Gdf e altre 29 persone, fra cui medici e impresari funebri, sono indagate per peculato e truffa. Pilotate dalla 'cricca del caro estinto' anche le esumazioni delle salme al cimitero.
Fino a 10 mila euro al mese i guadagni extra dei necrofori.

Condividi