IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
I numeri della pandemia in Irpinia, 11.096 casi e 251 vittime
Aumento dei contagi tra i giovani: divieto di uscire per i minorenni
Covid-19, aumento dei contagi in Irpinia in 7 giorni. È allarme
Vaccinazioni personale scolastico, Alaia scrive all'Asl: "Necessari più punti vaccinali in Irpinia"
Il Covid-19 miete ancora vittime in Irpinia, registrati altri due decessi
Covid-19, preoccupazione a Contrada: in dieci giorni 35 casi positivi
Avellino, al via oggi le vaccinazioni per gli over 80. Allestiti 6 box al campo Coni
Covid-19: due feste abusive innescano focolai tra Calitri, Lioni e Bisaccia
Sorpreso con il crack in auto, nei guai 40enne
#Maloenton #ApolloMaloente #Benevento #Pizie #AnticheJanare  a cura di #PietroDiffidenti

 

Rifiuti, ennesima ordinanza di Caldoro. E Sibilia valuta eventuli risvolti penali

A Savignano verranno conferite 200 tonnellate quotidianamente per dieci giorni

Rifiuti

(Rifiuti)
(Foto: Carmine Bellabona)

Il governatore della Campania, Stefano Caldoro, ha firmato una nuova ordinanza per il trasferimento dei rifiuti fuori provincia. Il provvedimento - il quarto - firmato dopo aver accertato le condizioni di criticità degli impianti di Napoli e Salerno che sono quasi saturi - è operativo già da stasera ed è valido per dieci giorni. In base all'ordinanza, 550 tonnellate (i provvedimenti precedenti ne prevedevano 800) saranno sversate quotidianamente nelle discariche di Savignano Irpino (Avellino) e San Tammaro (Caserta). Duecento le tonnellate che arriveranno in Irpinia ogni giorni. Il presidente della Provincia, Cosimo Sibilia, annuncia un nuovo ricorso al Tar e valuta eventuali risvolti penali per la vicenda.

Condividi