IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Coronavirus, 2 morti al Moscati nella notte
Covid-19, sospese le attività ambulatoriali e i ricoveri programmati
Covid-19, 15enne ricoverato al Moscati. Contagiati i genitori e il fratello
Avellino Racing, il Covid non ferma l'attività agonistica
Serino, illecito smaltimento di rifiuti pericolosi e abusivismo edilizio. Due denunce
Si schianta con la moto sull'autostrada A16, muore 25enne
Covid-19, aggiornamento contagi: 46 positivi in Irpinia
Covid-19, un altro decesso al Moscati: morto nella notte un 82enne
Trovato cadavere nella sua abitazione: era morto da giorni
Solofra, 60enne arrestato per falsità ideologica

 

Biodigestore di Chianche, la Pallini vuole vederci chiaro

Maria Pallini

(Maria Pallini)
(Foto: Irpiniareport)

Come annunciato nei giorni scorsi, la parlamentare del Movimento 5 Stelle Maria Pallini fa sapere di aver prodotto una richiesta di accesso agli atti indirizzata al sindaco del Comune di Chianche, Carlo Grillo, in merito alla realizzazione del biodigestore. “Parliamo di una zona in cui si produce il pregiato Greco di Tufo, vino DOCG riconosciuto a livello mondiale. Zona che dovrebbe essere oggetto di una maggiore valorizzazione anziché essere mortificata dall’ipotesi di costruzione di un impianto di trattamento rifiuti. Non dobbiamo consentire che le nostre eccellenze enogastronomiche siano anche solo sfiorate dal rischio derivante da un eventuale inquinamento delle falde acquifere, del suolo e del sottosuolo” – così la deputata avellinese. “Ieri il Ministro dell’Ambiente Costa, in visita in Campania nella giornata di lunedì, a proposito della gestione dei rifiuti ha rilanciato la necessità di puntare sul compostaggio, di prossimità e di piccole dimensioni, quale step fondamentale della filiera di trattamento. Altro passaggio chiave deve essere poi l’ascolto dei territori e la condivisione con i cittadini delle scelte che vanno ad incidere fortemente sulla qualità della vita delle comunità” – rilancia la portavoce pentastellata. “Proprio per questo auspico che si apra una nuova fase a Chianche, di confronto con la popolazione e le amministrazioni del comprensorio, da un lato, e di tutela dell’ambiente e dei prodotti pregiati che sorreggono l’economia locale, dall’altro” – conclude la deputata Pallini.

Condividi