IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Scomparsa Lo Conte, Mocella (Confartigianato): "Garbo e determinazione lo distinguevano. Bisogna proseguire nel suo nome per rilanciare l'Irpinia"
Coronavirus, i casi in Irpinia arrivano a 329
Gli effetti dell'emergenza Coronavirus sull'agricoltura, Picariello: "Le filiere vitivinicole, florovivaistiche e lattiero-casearie le più colpite"
Coronavirus, il presidente Biancardi: “Entro venerdì la Provincia consegna i kit in vitro veloce per la diagnosi”
Covid-19, altri 6 contagi in Irpinia. Il bilancio sale a 228
Ruba un'auto, nei guai 28enne
Covid-19, sale il bilancio in Irpinia: 222 le persone contagiate
Sanificazione, Confindustria mette a disposizione strumenti e conoscenze
Coronavirus, 2 morti al Moscati
Emergenza Covid-19, Gambino (Usmia): "Tutelare gli operatori delle forze armate"

 

Cesinali, polemiche su post fascisti: il sindaco Fiore si dissocia

Il Comune di Cesinali

(Il Comune di Cesinali)
(Foto: Irpiniareport)

Di seguito la nota del sindaco di Cesinali Dario Fiore.

"Carissimi Concittadini, a seguito delle polemiche nate da alcuni post su Facebook sul profilo personale del Vicesindaco Pasquale De Vito. Il sottoscritto Sindaco del Comune di Cesinali Fiore Dario e i consiglieri di maggioranza della lista “Lo Stemma Pro Cesinali” condannano e si dissociano da tali dichiarazioni. La lista dello Stemma che amministra il nostro Comune da oltre 60 anni é storicamente, sia dal punto di vista culturale che politico, espressione di ideali antifascisti. Anzi non ci stanchiamo di ricordare che la Costituzione Italiana, nata dalla Resistenza, è chiaramente ispirata a valori antifascisti, la cui realizzazione e la piena attuazione rappresenta il nostro obiettivo principale. Siamo convinti che il vicesindaco farà le sue dichiarazione in merito alle quali decideremo come agire. Sentiamo comunque il dovere di chiedere scusa all'intera Comunità coinvolta senza volerlo in una bufera mediatica".

Condividi