IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Furti in abitazione, sgominata banda di ladri. Arrestati tre avellinesi
Benedizione degli animali a Cesinali, nel cuore antico si rinnova la tradizione
Avellino, fuga di gas in un palazzo. Paura in via Roma
Rottura condotta idrica, diversi Comuni irpini senz'acqua, Anche Avellino e Atripalda
Esercitava attività di scommesse senza autorizzazioni, nei guai una 55enne
Cade dal tetto dello stabilimento, ferito operaio 60enne
Raid al cimitero, rubati vasi in rame e ottone
Schianto all'alba, muore 40enne di Mercogliano
Cantante conteso, scoppia la rissa al ristorante
Anziana raggirata e derubata in casa, è caccia a due donne

 

D’Agostino, l'aumento dell'occupazione conferma l'efficacia dell'azione dei governi Renzi e Gentiloni

Il parlamentare: "In futuro occorre ulteriore impegno per il Mezzogiorno"

Angelo D'Agostino

(Angelo D'Agostino)
(Foto: Irpiniareport)

“I dati sull’occupazione diffusi stamani dall’Istat, confermano quanto le riforme e una efficace azione di governo possano fare la differenza fino a recuperare più di un milione di posti di lavoro in 3 anni . A dispetto delle forze politiche che oggi fanno a gara per fare la promessa da marinaio più clamorosa, il governo di centrosinistra dimostra con i fatti di saper governare e di aver creato le condizioni per il rilancio dell’occupazione.” Così il deputato Angelo Antonio D’Agostino. “E’ evidente – aggiunge il parlamentare – che il Jobs Act ha determinato l’aumento delle assunzioni, fino a toccare il livello massimo da quando l’Istat elabora le serie storiche. Dal 13%, la disoccupazione è stata portata all'11%. Quella giovanile è scesa dal 44% al 33%. Fatti, non certo le promesse di questi ultimi giorni, tanto strepitose quanto inverosimili.” “Il lavoro improntato alla realtà dei conti e fatto con serietà prima o poi paga, e il tempo è galantuomo. Ora avanti così affinché, anche durante la prossima legislatura, il Paese possa continuare a percorrere il sentiero imboccato. E nel prossimo futuro – chiude D’Agostino - dovremo concentrarci ulteriormente sul Mezzogiorno”.

Condividi