IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, movida e assembramenti: vietata la vendita di alcolici dopo le 21 nei market
Guasto condotta idrica a Mercogliano, dieci Comuni senz'acqua
Ospedale di Solofra, restituiti ai donatori i 230mila euro raccolti per la realizzazione della terapia intensiva
Uffici Postali aperti a Ferragosto, 160 ad Avellino e provincia
Raid vandalico al campo estivo: gazebo, sedie e tavoli distrutti
Abbruciamento di residui a Montevergine rischia di provocare un incendio, la denuncia dell'Osservatorio Meteorologico
Sospensione del servizio idrico in Irpinia, ecco dove
Cesinali, c'è il Servizio Civico: ecco il lavoro di pubblica utilità
Odaf Avellino, il vicepresidente Antonio Capone nominato Miglior Agronomo d'Italia 2020
Perde il controllo e si schianta contro il muro, paura per due anziani sull'A16

 

Inseguita in autostrada l'auto del ministro Rotondi

Fermati due pregiudicati con precedenti per associazione mafiosa

Ad accorgersi del suv che seguiva la vettura dell'esponente di Governo sono stati gli uomini di scorta. Il deputato Franco De Luca: "Gianfranco non si lascia intimidire"

Gianfranco Rotondi

(Gianfranco Rotondi)
(Foto: Carmine Bellabona)

Inseguita l'auto del ministro Rotondi lungo l'autostrada Napoli-Bari. L'esponente irpino del Governo era in viaggio da Roma verso Bisaccia, dove è stato commemorato l'ex ministro Salverino De Vito. All'altezza di Ceprano la scorta del ministro ha fatto scattare l'allarme per un suv di grossa cilindrata che seguiva l'auto del ministro da molti chilometri. Volutamente e' stata aumentata la velocita', ma il fuoristrada ha continuato a seguire per circa venti chilometri l'auto dell'esponente del governo Berlusconi. L'azione coordinata della scorta del ministro e della Polstrada ha permesso al secondo tentativo di fermare l'auto, identificando i due passeggeri che si sono rivelati due pregiudicati con precedenti per associazione mafiosa. Il ministro ha ritenuto di continuare il viaggio e confermare l'impegno a Bisaccia, rimanendo informato sulle evoluzioni della vicenda. ''Sono un ottimista e propendo sempre per la casualita' di queste vicende e, quindi, non sono ne' spaventato ne' particolarmente preoccupato, tanto piu' che sono gia' in corso tutti gli opportuni approfondimenti'', ha commentato Rotondi. Solidarietà al ministro è stata espressa dal deputato Pdl, Franco De Luca: "Il ministro Gianfranco Rotondi non si lascia intimidire".

Condividi