IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Litiga con la fidanzata e si lancia giù dal ponte, salvato in extremis
Avellino, spacciava droga a minorenni in via Mancini. Arrestato 20enne
Avellino, 25enne pestato a sangue in un locale del centro storico
Casa squillo nella periferia avellinese, nei guai una 35enne
Avellino, travolge un'auto con a bordo 4 giovani in viale Italia e fugge
Dramma sull'Ofantina, muore 21enne
Serino, cocaina nascosta nell'area pic-nic: arrestato 43enne
Atripalda, incidente sulla Variante: ferito giovane motociclista
Un Gratta e Vinci da 2 milioni di euro ad Ariano
Rimane con l'auto bloccata sui binari mentre sta passando il treno, paura per un irpino

 

L'appello del sindaco Ciampi: “Al via il governo della responsabilità. Fateci pervenire le priorità dei programmi elettorali”

Ciampi candidato Movimento 5 Stelle

(Ciampi candidato Movimento 5 Stelle)
(Foto: Irpiniareport)

“Il nostro intento è di governare Avellino nell’interesse esclusivo della città e dei cittadini. Per questo motivo, come forza di governo responsabile, chiediamo a tutte le forze presenti in consiglio comunale di farci pervenire, in tempi brevi, una serie di priorità del loro programma elettorale, in modo da condividerle ed integrale con il nostro”. Il neo-sindaco di Avellino del Movimento Cinque Stelle, Vincenzo Ciampi, rinnova la totale apertura programmatica alla collaborazione istituzionale “per il bene del capoluogo irpino”. “Abbiamo constatato che sono diversi i punti in comune con le altre liste. La campagna elettorale è finita – sottolinea il sindaco Ciampi – ora dobbiamo responsabilmente governare la città e concentrarci sui problemi dei cittadini. Adesso inizia l’era del dialogo, è importante condividere tutti insieme le linee programmatiche”. Il programma di governo cittadino potrà poi essere ulteriormente integrato dalle proposte dei cittadini. “Venerdì e sabato – dice Ciampi – saremo di nuovi nei quartieri di Avellino. Andremo per ringraziare tutti, nostri elettori e non, ma, soprattutto, per accogliere anche le loro proposte e le loro priorità”.

Condividi