IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Macellazione abusiva e ricettazione: sequestro di maiali e oltre 350 chili di insaccati. Nei guai 30enne
Tenta di uccidersi inalando gas di scarico dell'auto, salvato in extremis
Covid-19, due decessi al Moscati
Fiamme in un appartamento, paura in mattinata
Covid-19, aggiornamento contagi: 48 casi positivi. Il maggior numero ad Avella
Avellino: si finge intermediario immobiliare e fitta un appartamento, ma è una truffa
Caso Domenico Manzo, un'auto si avvicina al 69enne poco prima della scomparsa
#VesuviusversusVesuvius #VeseriversusVeseris #LaveraOrigine a cura di Pietro Diffidenti
Maxi operazione antidroga nel Napoletano, 9 arresti. Stupefacenti destinati anche in Irpinia
Scuola, tamponi per i docenti a Campo Genova: 2 positivi

 

Montefalcione, scintille tra D'Amore e D'Agostino

Non va a buon fine il tentativo di accordo tra il notaio e l'imprenditore

Entrambi sono pronti alla candidatura alla carica di sindaco del comune dell'ex presidente del Csm, Nicola Mancino

Un seggio elettorale

(Un seggio elettorale)
(Foto: Carmine Bellabona)

Niente da fare: salta l'intesa tra il notaio Pellegrino D'Amore e l'imprenditore Angelo D'Agostino per la competizione elettorale di Montefalcione. L'alleanza politica fra i due è morta sul nascere dopo un lungo faccia a faccia. D'Amore avrebbe prospettato a D'Agostino la volontà di costituire e guidare una lista unitaria. La proposta non è stata accolta dall'imprenditore. D'Agostino è già in campo per la corsa alla carica di sindaco con una squadra sostenuta da Pd e Sel, mentre D'Amore, vicino al Pdl, ha dato la disponibilità ad accettare la sfida nel suo paese nelle ultime ore. Alla presentazione delle liste mancano dieci giorni. Bisognerà valutare se ci sarà il tempo, e soprattutto la volontà, di tentare un recupero.

Condividi