IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Si alza il sipario su "Natale ad Aiello"
Condannato per furti, ai domiciliari 40enne
Lesioni e porto abusivo d'armi, in manette 30enne
Donna trovata morta in casa, s'indaga
Estorsione ai danni di un barista, arrestato 58enne di Fontanarosa
Avellino, saccheggia l'edicola davanti alle Poste: ladro bloccato dalla Polizia Municipale
Maxi sequestro di olio in un frantoio irpino
"Piano per il Lavoro" ad Aiello, soddisfatto l'assessore Preziosi: "Misura finalizzata alla formazione e all'inserimento lavorativo"
Ponte di Parolise, vertice al Genio Civile con Anas e il ministero delle Infrastrutture
Bambino strangolato da due compagni finisce in ospedale. Choc nella scuola elementare di Melito

 

Pd irpino, Fabrizio: "Il nostro impegno per FCA e IIA"

Il Coordinamento provinciale del Pd

(Il Coordinamento provinciale del Pd)
(Foto: Irpiniareport)

“Il Partito Democratico di Avellino ha messo al centro della propria iniziativa politica i temi del lavoro, a partire dalle vertenze che da ormai troppo tempo mettono in pericolo centinaia di posti di lavoro rendendo incerto il futuro di migliaia di famiglie e quindi di intere comunità” afferma Crescenzo Fabrizio, Responsabile Dipartimento Lavoro del PD irpino, che ha diretto il tavolo di discussione e confronto “torniamo nei luoghi del lavoro” tenutosi durante la Festa de l’Unità provinciale.

“L’interrogazione parlamentare dell'on. Chiara Gribaudo sul futuro della FCA di Pratola Serra rappresenta un salto di qualità istituzionale in un percorso che sta ponendo la Federazione provinciale del Pd in stretto contatto con i lavoratori impegnati in difficili vertenze, come accaduto nelle scorse settimane con quella dell'ex Irisbus. Il Pd ha dedicato al tema del lavoro uno specifico approfondimento nell'ambito della Festa dell'Unità tenutasi a Castelvetere la scorsa settimana, dando voce alle preoccupazioni, alle proposte e ai suggerimenti dei lavoratori e dei sindacati. Abbiamo voluto ascoltare i diretti interessati per rendere il nostro dialogo con il mondo del lavoro costruttivo ed efficace: proponendo il nostro punto di vista e concordando le azioni che intendiamo mettere in campo come Pd per dare ai lavoratori e alle loro famiglie quelle risposte che oggi mancano. Perché per noi democratici il lavoro ha un grande valore etico, sociale ed economico, e il nostro obiettivo politico è quello di ritornare sui luoghi del lavoro parlando un linguaggio comprensibile e soprattutto per indicare strade percorribili per una nuova stagione di sviluppo per la nostra provincia. E' con questo spirito che si è svolto giovedì 27 settembre un tavolo tematico sulle vertenze FCA e Industria Italiana Autobus. Erano presenti all'incontro il Segretario Generale Nazionale Ugl Metalmeccanici Antonio Spera insieme ai rappresentanti aziendali alla FCA dell'Ugl Antonio Oliviero ed Ezio Melito, Umberto Forgione della segreteria provinciale della Fim-Cisl con i rappresentanti aziendali Fim in FCA Massimo Iannuzzo e Luigi Annecchiarico, il rappresentante della Uilm-Uil in FCA Davide Princigallo e Giulio Petrillo della Fiom-Cgil. Era inoltre presente al tavolo il consigliere comunale di Flumeri Nicolino Del Sordo (anche in rappresentanza del circolo Pd di Flumeri), mentre hanno assistito ai lavori il consigliere comunale di Pratola Serra Gerardo Galdo e il componente del direttivo del circolo Pd di Pratola Serra Giuseppe Mazzarella. Lavoratori e dirigenti sindacali hanno sottolineato la preoccupazione sia per il cammino ormai irreversibile verso il superamento dei motori diesel, sia la perdurante inadeguatezza del sistema di approvvigionamento tramite colonnine per le automobili elettriche. Allo stesso tempo è emersa la speranza che l'avanzata tecnologia degli attuali motori diesel possa costituire un elemento di ripensamento rispetto all'accelerazione verso l'ibrido impressa dal piano industriale presentato a giugno da Sergio Marchionne . Restano comunque tutti i dubbi sulla mancata chiarezza dell'azienda circa il futuro dello stabilimento di Pratola Serra, anche in vista della consumazione di tutti gli ammortizzatori sociali: dal tavolo è quindi venuta la sollecitazione a costringere FCA  ad aprire un confronto che restituisca certezze ai lavoratori. In questo senso si è convenuto sulla necessità che politica e sindacato percorrano le stesse strade per raggiungere l'obiettivo, atteso che i vertici nazionali delle organizzazioni sindacali hanno richiesto un incontro a FCA.

Quanto alla ex Irisbus, si guarda con preoccupazione alla riunione del consiglio di amministrazione del 9 ottobre, dato che alle parole del Ministro Di Maio circa la manifestazione d'interesse di Bus Italia per entrare nella proprietà non è seguito alcun fatto concreto. Il tavolo ha quindi delegato il responsabile del Dipartimento Lavoro del Pd irpino ad avanzare le proposte operative emerse nel corso del confronto al dibattito svoltosi subito nella stessa sede tra l'on. Chiara Chiara Gribaudo (Responsabile Lavoro nella Segreteria nazionale del Pd e componente della Commissione Lavoro della Camera), la dott.ssa Sonia Palmeri (Assessore al Lavoro della Regione Campania) e il Segretario della CGIL di Avellino Franco Fiordellisi.

Queste le proposte riguardanti la FCA: richiesta di audizione in Commissione Lavoro della Camera dei vertici aziendali di FCA per chiarire il ruolo dello stabilimento di Pratola Serra nei futuri processi produttivi, sollecitando investimenti per la riconversione degli impianti e la formazione dei lavoratori; proprio rispetto alla formazione, all'assessore Palmeri è stata consegnata la richiesta di accompagnare - nell'ambito delle competenze regionali - il percorso di riqualificazione per il passaggio dalla realizzazione dei motori dal diesel all'ibrido e all'elettrico. Per quanto riguarda l'IIA è stato chiesto all'on. Gribaudo di vigilare affinché gli stanziamenti sulla mobilità locale previsti dalla Legge di Bilancio 2017 (5 miliardi di euro all'anno per il quinquennio 2018-2022) ed in particolare il sostegno ai Piani Urbani di Mobilità Sostenibile siano confermati nella Finanziaria 2018. L'assessore Palmeri è stata invitata a dare un impulso come Regione Campania - in sinergia con la Regione Emilia Romagna - affinché anche in sede di Conferenza Stato-Regioni il Governo sia sollecitato a dare risposte certe sull'obiettivo di produrre autobus, nella consapevolezza che nuovi soci pubblici o privati potranno decidere di investire solo in presenza di un proseguimento sulla strada degli investimenti nel trasporto locale, tracciata dai governi di centrosinistra. E' stata inoltre richiesta la partecipazione a questo percorso di tutte le forze politiche della provincia di Avellino, stante l'assordante silenzio su FCA dell'on. Pallini (capogruppo del M5S in Commissione Lavoro della Camera) e la stucchevole rivendicazione di meriti inesistenti su IIA da parte della stessa on. Pallini e dell'on. Gubitosa. Il Pd sfida dunque i rappresentanti irpini in Parlamento del M5S a un confronto diretto e pubblico sui temi del lavoro” Fabrizio.

 

Condividi