IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Si spaccia per il figlio per truffare un anziano, scoperto dalla polizia
Fuoco al tetto, paura per una famiglia
Marijuana nascosta nella fioriera, s'indaga
In un locale con droga, nei guai due 20enni
Sorpresi con un chilo di cocaina, arrestati marito e moglie
Il Comandante della Berardi, Raffaele Iovino, alla guida dell'Operazione "Strade Sicure"
Montaguto, 60enne trovato morto in un fondo
Mostra di Pittura collettiva a Cesinali, in esposizione fino al 24 giugno
In fiamme sull'A16 un tir carico di ortaggi e frutta
Del Basso De Caro: "Pizza parli al cuore dei concittadini"

 

Pd, non ci saranno parlamentari irpini. Oltraggio alla storia

Il Coordinamento provinciale del Pd

(Il Coordinamento provinciale del Pd)
(Foto: Irpiniareport)

Per il Partito Democratico è una disfatta. Per la prima volta in dieci anni di storia della formazione non ci saranno parlamentari irpini che siederanno nella prossima legislatura sia alla Camera sia al Senato. Davvero una disfatta. Il dato è ancora più clamoroso se si considera il fatto che per la prima volta nella sua storia via Tagliamento, sede storica della Democrazia Cristiana, della Margherita ed ora del Pd non esprime rappresentanti in seno a Montecitorio o a Palazzo Madama. Unico eletto sarà il sannita Umberto Del Basso De Caro che rappresenterà, quindi, la provincia di Avellino e la provincia di Benevento. Un oltraggio alla tradizione democristiana irpina.

Condividi