IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Spara agli uccelli tra le abitazioni, nei guai un anziano
Avellino-Lanusei, al via da oggi la prevendita dei biglietti
Violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia, arrestato 48enne di Solofra
Muore a 19 anni stroncato da un infarto, sotto choc la comunità di Chiusano e il Liceo Mancini
Caso di meningite a Solofra, bimba di sei anni trasferita al "Cotugno" di Napoli
E' irpino il pastore Maremmano-Abruzzese più bello d'Europa, medaglia d'oro a Caronte Arajani
Auto nella scarpata, conducente in ospedale
Atripalda Volleyball, buona la prima: battuto in trasferta il Cimitile
Maxi operazione antidroga in Campania, misure cautelari anche in Irpinia
Parco Eolico nei pressi dell'Oasi di Conza, il "no" delle Pro Loco irpine

 

Calcio Avellino, il punto sul campionato

Campo di calcio

(Campo di calcio)
(Foto: Carmine Bellabona)

Dopo l'importante pareggio per 1 a 1 ottenuto in casa del Frosinone, una delle più serie candidate alla promozione finale, alla quindicesima giornata e quindi dopo oltre un terzo del campionato di serie B, facciamo il punto sull'attuale situazione dell'Avellino.

La squadra attualmente occupa la dodicesima posizione e dunque il primo posto della parte destra della classifica. Posizione centrale dunque anche osservando i punti che separano l'Avellino sia dai playoff che dai playout. Salernitana e Cremonese infatti, che sono in settima e ottava posizione, ovvero le prime utili per provare a raggiungere la Serie A, distano tre punti così come Pro Vercelli ed Entella: se il campionato finisse oggi, si giocherebbero la permanenza in Serie B o la retrocessione in C allo spareggio.

Tutte le porte sono aperte dunque nel bene e nel male per la squadra allenata da Walter Novellino. Fino a questo momento alla compagine irpina è mancata certamente la continuità. Osservando infatti l'andamento della sua stagione, l'Avellino in una sola occasione è riuscito ad ottenere due vittorie consecutive più precisamente contro Novara ed Avellino a fine settembre mentre negli ultimi 3 match ci sono stati tre pareggi consecutivi che a dirla tutta nell'era dei tre punti per la vittoria somigliano certamente di più ad un sconfitta che ad una vittoria.

Sicuramente la sconfitta più pesante è stata quella nell'infuocato derby contro la Salernitana perso in casa per 3 a 2. Passati in vantaggio per 2 a 0, il match si ribalta del tutto soltanto in pieno recupero addirittura al 96' con Minala che con la sua esultanza considerata provocatoria nei confronti dei tifosi di casa, fa scattare un grandissimo parapiglia in campo che però non cambia l'esito negativo finale dell'incontro. Gli irpini non perdevano in casa contro la Salernitana addirittura da quasi un quarto di secolo, per la precisione 23 anni! E pensare che in caso di vittoria, l'Avellino avrebbe ottenuto il comando della classifica in quel momento e forse oggi staremmo raccontando di un altro campionato rispetto a quello attuale. Il derby sicuramente ha avuto anche ripercussioni psicologiche sulla squadra che comunque sembrano essere oramai ampiamente rientrate.

Cosa dire dunque: c'è da scommettere sul proseguo del campionato dell'Avellino magari puntando alla promozione in Serie A sfruttando il codice promozionale Sisal? Veramente difficile dirlo sia per l'andamento ondivago della squadra, sia per la natura stessa del campionato di Serie B, così ricco di insidie, carico di tensioni e dalla durata forse eccessiva perché 42 incontri sono veramente tantissimi nell'arco di una sola stagione ed anche per questo non mancano propositi di riforma per ridurre il numero delle squadre magari a 20.

Prima della pausa invernale (dal 29 dicembre al 19 gennaio) ci sono ancora sei partite e a fine anno probabilmente si riuscirà a capire meglio quale potrà essere il campionato dell'Avellino. Il prossimo incontro vedrà gli uomini di Novellino vedersela sabato 25 Novembre con il Palermo che non sta di certo passando un buon momento per via dei problemi societari. L'occasione giusta dunque per cercare di battere una delle principali pretendenti alla promozione in Serie A ad inizio campionato.

Condividi