IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, ruba l'identità dello zio per incassare il denaro del libretto postale. Arrestato 46enne
Cesinali, successo e partecipazione per la Passeggiata Ecologica organizzata dai bambini della scuola primaria
Incassa i risarcimenti dei propri clienti, nei guai avvocato 45enne
Il ministro Lezzi in Irpinia, ecco le tappe
Bilancio, assemblea dei sindaci a Palazzo Caracciolo
Minacce al comandante Arvonio, la solidarietà del presidente Biancardi
In trasferta da Foggia per commettere furti in Irpinia, fermati 5 pregiudicati
Ruba i dati di una carta di credito per acquistare il televisore, nei guai una 45enne
Tangenti per pilotare le sentenze, 14 arresti. Coinvolti due irpini
Busta con proiettile al comandante dei vigili Arvonio, s'indaga

 

Calcio, in casa Virtus arriva l'esterno Vincenzo De Maio

Vincenzo De Maio - Virtus Avellino

(Vincenzo De Maio - Virtus Avellino)
(Foto: Irpiniareport)

VIRTUS AVELLINO - La Virtus Avellino continua ad arricchire il proprio roster e a puntare sui giovani più promettenti della passata stagione. Arriva così alla corte di mister Rino Criscitiello l’esterno offensivo Vincenzo De Maio. Nato a Salerno nel ’99 cresce calcisticamente nello Sporting Club Picentia. È proprio a Pontecagnano che Vincenzo mette in mostra le sue doti atletiche che lo portano a presidiare agevolmente tutte e due le fasce sia in avanti che nella zona mediana del campo. Da esterno sinistro, prima, e da ala destra, dopo, De Maio vive 18mesi di grande intensità nella Picciola in Eccellenza dove scende in campo senza soluzione di continuità mettendo a referto due gol nella prima mezza stagione alle porte di Salerno e confermandosi con 4 gol in campionato e 4 in coppa nella passata stagione quando da il meglio di sé nel 4-3-3 a lui probabilmente più congeniale. Per la cronaca uno dei gol della passata stagione De Maio lo mette a segno proprio in casa contro la Virtus. La retrocessione del Picciola non offuscano l’ottima stagione di De Maio che viene attenzionato dal diesse Lello Mallardo e portato ad Avellino dalla triade composta da Stefano Salvati, Fabio Petrozziello e Damiano Genovese. «Con il Picciola credo di aver fatto un bel rodaggio e adesso sono pronto a tuffarmi in questa nuova avventura. Il mio auspicio è quello di migliorare ancora e dal momento che mi trovo in una società diversa, più ambiziosa e con un progetto concreto credo che non sarà difficile crescere – esordisce De Maio che si racconta - Sono un giocatore di piede sinistro ma mi piace giocare anche a destra. Mi piace puntare la porta ma anche servire assisti ai miei compagni. La mia disponibilità per mister Criscitiello sarà totale dal primo giorno. È il modo per ringraziare tutti per aver creduto in me. Sudore, sacrificio e concentrazione sono le armi migliori per centrare l’obiettivo che si è prefissata la società».

Condividi