IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Droga nel divano e nell'armadio, due arresti a Serino e Montoro
Coronavirus, muore 62enne. In dieci giorni al Moscati 10 decessi
Covid-19, torna l'incubo ad Ariano Irpino: 12 positivi in ospedale e un decesso
Covid-19, aggiornamento contagi: 39 i positivi
Coronavirus, 2 morti al Moscati nella notte
Covid-19, sospese le attività ambulatoriali e i ricoveri programmati
Covid-19, 15enne ricoverato al Moscati. Contagiati i genitori e il fratello
Avellino Racing, il Covid non ferma l'attività agonistica
Serino, illecito smaltimento di rifiuti pericolosi e abusivismo edilizio. Due denunce
Si schianta con la moto sull'autostrada A16, muore 25enne

 

Calcio, in casa Virtus arriva l'esterno Vincenzo De Maio

Vincenzo De Maio - Virtus Avellino

(Vincenzo De Maio - Virtus Avellino)
(Foto: Irpiniareport)

VIRTUS AVELLINO - La Virtus Avellino continua ad arricchire il proprio roster e a puntare sui giovani più promettenti della passata stagione. Arriva così alla corte di mister Rino Criscitiello l’esterno offensivo Vincenzo De Maio. Nato a Salerno nel ’99 cresce calcisticamente nello Sporting Club Picentia. È proprio a Pontecagnano che Vincenzo mette in mostra le sue doti atletiche che lo portano a presidiare agevolmente tutte e due le fasce sia in avanti che nella zona mediana del campo. Da esterno sinistro, prima, e da ala destra, dopo, De Maio vive 18mesi di grande intensità nella Picciola in Eccellenza dove scende in campo senza soluzione di continuità mettendo a referto due gol nella prima mezza stagione alle porte di Salerno e confermandosi con 4 gol in campionato e 4 in coppa nella passata stagione quando da il meglio di sé nel 4-3-3 a lui probabilmente più congeniale. Per la cronaca uno dei gol della passata stagione De Maio lo mette a segno proprio in casa contro la Virtus. La retrocessione del Picciola non offuscano l’ottima stagione di De Maio che viene attenzionato dal diesse Lello Mallardo e portato ad Avellino dalla triade composta da Stefano Salvati, Fabio Petrozziello e Damiano Genovese. «Con il Picciola credo di aver fatto un bel rodaggio e adesso sono pronto a tuffarmi in questa nuova avventura. Il mio auspicio è quello di migliorare ancora e dal momento che mi trovo in una società diversa, più ambiziosa e con un progetto concreto credo che non sarà difficile crescere – esordisce De Maio che si racconta - Sono un giocatore di piede sinistro ma mi piace giocare anche a destra. Mi piace puntare la porta ma anche servire assisti ai miei compagni. La mia disponibilità per mister Criscitiello sarà totale dal primo giorno. È il modo per ringraziare tutti per aver creduto in me. Sudore, sacrificio e concentrazione sono le armi migliori per centrare l’obiettivo che si è prefissata la società».

Condividi