IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Mercogliano, accoltella il marito durante una lite
Sorpresi con droga e siringhe in auto, nei guai 5 giovani
Torna ad Avellino l'appuntamento con la "Festa della Zeppola"
Falso corriere truffa un anziano di Monteforte sottraendogli 1550 euro
Fiamme al treno alla stazione ferroviaria di Altavilla Irpina. Paura per i passeggeri
Rally Città di Formia, exploit degli irpini Iannaccone-Di Iasi
Muratore 56enne ritrovato cadavere in un container
Avellino, schianto dinanzi alla chiesa di San Ciro. Un ferito
Avellino, è morta la dottoressa del 118 investita a piazza Kennedy
Droga sotto alla mangiatoia dei muli, in manette 38enne

 

Calcio, in casa Virtus arriva l'esterno Vincenzo De Maio

Vincenzo De Maio - Virtus Avellino

(Vincenzo De Maio - Virtus Avellino)
(Foto: Irpiniareport)

VIRTUS AVELLINO - La Virtus Avellino continua ad arricchire il proprio roster e a puntare sui giovani più promettenti della passata stagione. Arriva così alla corte di mister Rino Criscitiello l’esterno offensivo Vincenzo De Maio. Nato a Salerno nel ’99 cresce calcisticamente nello Sporting Club Picentia. È proprio a Pontecagnano che Vincenzo mette in mostra le sue doti atletiche che lo portano a presidiare agevolmente tutte e due le fasce sia in avanti che nella zona mediana del campo. Da esterno sinistro, prima, e da ala destra, dopo, De Maio vive 18mesi di grande intensità nella Picciola in Eccellenza dove scende in campo senza soluzione di continuità mettendo a referto due gol nella prima mezza stagione alle porte di Salerno e confermandosi con 4 gol in campionato e 4 in coppa nella passata stagione quando da il meglio di sé nel 4-3-3 a lui probabilmente più congeniale. Per la cronaca uno dei gol della passata stagione De Maio lo mette a segno proprio in casa contro la Virtus. La retrocessione del Picciola non offuscano l’ottima stagione di De Maio che viene attenzionato dal diesse Lello Mallardo e portato ad Avellino dalla triade composta da Stefano Salvati, Fabio Petrozziello e Damiano Genovese. «Con il Picciola credo di aver fatto un bel rodaggio e adesso sono pronto a tuffarmi in questa nuova avventura. Il mio auspicio è quello di migliorare ancora e dal momento che mi trovo in una società diversa, più ambiziosa e con un progetto concreto credo che non sarà difficile crescere – esordisce De Maio che si racconta - Sono un giocatore di piede sinistro ma mi piace giocare anche a destra. Mi piace puntare la porta ma anche servire assisti ai miei compagni. La mia disponibilità per mister Criscitiello sarà totale dal primo giorno. È il modo per ringraziare tutti per aver creduto in me. Sudore, sacrificio e concentrazione sono le armi migliori per centrare l’obiettivo che si è prefissata la società».

Condividi