IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Coronavirus, scuole e Università chiuse fino a sabato. C'è l'ordinanza del Governatore De Luca
Primo caso di Coronavirus in Campania arriva dal Vallo della Lucania, si tratta di una 26enne biologa
Coronavirus, un probabile caso positivo in Campania
Allarme Coronavirus, le raccomandazioni dell'ordine dei Medici di Avellino
Coronavirus, Carlo Sibilia: "Nessuna emergenza in Irpinia"
Coronavirus, allerta in Irpinia: summit in prefettura. Attivo il numero verde
Coronavirus, fake news su facebook: denunciati due serinesi per procurato allarme
La Zeza di Cesinali protagonista ad Avellino alla sfilata dei Carnevali irpini
Allarme a Montefusco: 26enne torna in Irpinia da Codogno focolaio di Coronavirus. Famiglia in quarantena
Successo e partecipazione a Cesinali con la Zeza dei bambini della scuola primaria

 

Europei Taekwondo, Pietro Pilunni porta sul podio l'Italia a Marina D'Or (Spagna)

Taekwondo - gli atleti del maestro D'Alessandro

(Taekwondo - gli atleti del maestro D'Alessandro)
(Foto: Irpiniareport)

Un'emozione indescrivibile, una pagina di storia sportiva scritta con passione e tantissimi sacrifici da parte di questo giovane talento della nostra Provincia. Pietro cresciuto nella gloriosa Accademia diretta dal Maestro D'Alessandro Gianluca, è riuscito a coronare uno dei suoi sogni, All’European Junior Championships L'Irpino sale sul podio della -51kg conquistando il BRONZO a seguito di un percorso che l’ha visto vincere 15-13 ai sedicesimi contro il lussemburghese Louis Feiereisen dopodiché si è sbarazzato gli ottavi 31-10 contro il croato T. Dujic ed ancora vittoria nei confronti del Serbo F. Hajnal 🇷🇸 col punteggio di 31 a 24. Semifinale amara per l’azzurro uscito per infortunio contro il russo F. Gavrilenko 🇷🇺 mentre vinceva con un punteggio di 13-12. Un Europeo fantastico, ricco di colpi di scena. L'Irpino match dopo match è riuscito ad esprimersi sempre con un intensità incredibile, un ritmo di gara devastante. Solo l'infortunio è riuscito a frenare la scalata di Pietro alla vetta. "Pietro è cresciuto nella mia Accademia sin da piccolo, conoscevo bene quindi il valore dell'atleta, sapevo che poteva portarsi a casa una medaglia e così è stato. Il lavoro ci ha premiato, abbiamo pianificato bene il nostro progetto negli anni e Grazie a noi oggi possiamo gioire di questo fantastico risultato", afferma il maestro Gianluca D'Alessandro.

Condividi