IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Droga nel divano e nell'armadio, due arresti a Serino e Montoro
Coronavirus, muore 62enne. In dieci giorni al Moscati 10 decessi
Covid-19, torna l'incubo ad Ariano Irpino: 12 positivi in ospedale e un decesso
Covid-19, aggiornamento contagi: 39 i positivi
Coronavirus, 2 morti al Moscati nella notte
Covid-19, sospese le attività ambulatoriali e i ricoveri programmati
Covid-19, 15enne ricoverato al Moscati. Contagiati i genitori e il fratello
Avellino Racing, il Covid non ferma l'attività agonistica
Serino, illecito smaltimento di rifiuti pericolosi e abusivismo edilizio. Due denunce
Si schianta con la moto sull'autostrada A16, muore 25enne

 

Il Circolo Amatori della Bici porta i doni a Prata, grande festa all'Istituto psicopedagogico Maria SS Annunziata

(Foto: Irpiniareport)

"Il bene si fa ma non si dice, e certe medaglie si appendono all'anima e non alla giacca". La celebre frase è stata pronunciata da Gino Bartali, che, nel secondo conflitto mondiale, a colpi di pedale, riuscì a salvare molte vite, trasportando documenti nel telaio della sua bici. Oggi, per portare un pò di felicità a chi ne ha più bisogno, sono saliti sui pedali alcuni soci del Circolo Amatori della Bici di Atripalda che, a nome di tutto il gruppo, sono giunti sino a .Prata di Principato Ultra, presso l'Istituto Medico Psicopedagocico "Maria SS.ma Annunziata". Rimorchi e carrelli non sono bastati trasportare beni di prima necessità e dolciumi per chi è meno fortunato. Meno di 15 km la distanza da coprire: davvero insignificante per chi è abituato a percorrerne almeno un centinaio (e spesso oltre) solo nel fine settimana, nonostante il carico e qualche salita. Ma tanta la gioia nel donare, specie quando lo si riesce a fare in sella alla propria amata bici.

Condividi