IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Picchia la figlia con un bastone, arrestato padre violento
Rinvenuto cadavere in un appartamento, s'indaga
Schianto tra autobus e compattatore, paura per 10 bambini
Avellino, incidente in via Due Principati: auto sbanda e finisce nella scarpata. Ferita una ragazza
La Sala Consiliare di Palazzo Caracciolo intitolata a Pietro Foglia. Biancardi: “Mercoledì la cerimonia a un anno dalla dipartita”
Risorse idriche, il presidente Picariello (Odaf): "Ottimizzare la gestione per aumentare il contenuto di sostanza organica nei suoli"
Bloccati sull'A16 a bordo di un furgone con attrezzi da scasso e denaro contante
Atripalda, ruba prodotti nel supermercato. Denunciato dipendente
Operai in nero in un cantiere, nei guai un imprenditore edile
Monteforte Irpino, sorpresi a tagliare faggi in area protetta. Denunciati

 

Le pagelle di Pasta Reggia Caserta - Sidigas Avellino (87 – 92) a cura di Marco Rizzo

La Scandone in campo

(La Scandone in campo )
(Foto: Irpiniareport)

(a cura di Marco Rizzo) Seconda vittoria consecutiva più terzo posto praticamente in cassaforte per la Sidigas Scandone Avellino che vince il derby e si riprende i due punti barbaramente buttati alle ortiche nella partita di andata. Contro al Pasta Reggia Caserta, è andato in scena un derby molto combattuto e soprattutto molto avvincente sin dalle prime battute. I ragazzi di coach Dell’Agnello si giocavano una grossa fetta di salvezza e hanno venduto cara la pelle fino alla fine, dimostrando grande personalità, soprattutto quando le cose stavano cominciando a mettersi male. Nel terzo quarto, trascinati da un monumentale Bobby Jones sia vicino canestro sia dall’arco dei 6,75 e dal dominio a rimbalzo di Hunt (ha chiuso con ben 21 rimbalzi catturati), i ragazzi della terra del lavoro hanno provato a mettere qualche granello nell’ingranaggio irpino, ma contro questa Avellino non è sufficiente per vincere; i bianco verdi hanno disputato una partita solidissima innanzitutto sotto l’aspetto mentale, non andando mai in confusione quando gli avversari hanno provato ad agganciare la partita, poi, quando si ha la fortuna di avere in squadra un trio di giocatori come Green, Ragland e Leunen le cose diventano ancora più facili belle da vedere. Adesso che il terzo posto sembra essere consolidato (+2 sull’inseguitrice Cremona, scontro diretto a favore a due giornate dalla fine) bisogna preparare al meglio la post season per iscriversi definitivamente tra le grandi del campionato. 

LE PAGELLE 
RAGLAND: 8 … Partita a dir poco perfetta per il signor Joe … si mette per quaranta minuti il cilindro in testa, il bastone in mano e sfila possente ed elegante tra la gente, ergendo il suo tasso di qualità cestistica al di sopra della media … 24 punti, 6 rimbalzi e 6 assist in 36 minuti di utilizzo per QUELL’UOMO IN FRAC! 
GREEN: 8 … Anche il Marchese di casa Avellino entra in campo con la determinazione giusta e gioca una pallacanestro a tratti commovente … consigli per gli acquisti: quando prende il blocco e va a sinistra, scrivete già tre punti in più sul tabellone … e poi, quell’assist da terra a una mano … ARISTOCRATICO! 
VEIKALAS: 5,5 … Benas come al solito lascia il parquet con una partita non proprio da premio oscar e, ancora una volta, fa intendere a chi lo guarda che soffre maledettamente il tasso fisico delle partite, soprattutto quando gli avversari cominciano a mettere le mani addosso … ci prova per i 10 minuti che coach Pino gli ha concesso ma può e deve dare qualcosa in più, soprattutto quando comincerà la post season … IN OMBRA! 
ACKER: 5 … Anche Alex questa giornata se la prende di ferie … in queste settimane ha lanciato su Twitter un messaggio chiaro sulle sue condizioni di salute, asserendo di stare bene e che il suo ginocchio non ha nessun tipo di problema … dunque caro Alex, se è davvero così, questa partita è stata molto sotto le tue reali possibilità, soprattutto in fase difensiva, dove non sei riuscito a tenere un palleggio di nessuno dei tuoi diretti avversari … DA RIVEDERE! 
LEUNEN: 8 … Ancora una prestazione enciclopedica per il ragazzone di Vancouver … parte subito forte con due triple frontali e poi fa tante piccole – grandi cose che, nell’economia di una partita sono di un peso specifico assurdo … in tal senso ricordiamo quel canestro dall’angolo e quella penetrazione finale dove con le sue finte ha fatto saltare anche quelli incollati al tavolo per il tradizionale pranzo domenicale … SONTUOSO! 
CERVI: 6 ... Partita tutta di sacrificio per Ricky che era effettivamente poco accoppiabile con i lunghi avversari … parte subito forte con due “bimani” su assist dell’uomo in frac su citato, poi, offensivamente, esce pian piano dalla partita, ma vi ci entra in difesa, con un paio di giocate di presenza e cattiveria agonistica … unica pecca sono i rimbalzi (solo 2) e in questo fondamentale doveva essere più attento … BENE MA …! 
NUNNALLY: 7,5 … James ha fatto l’americano come non mai in questa partita … sta crescendo in tante piccole cose che prima non erano proprio messe in preventivo … fa 19 punti con un solo tiro da lontano, segno che sta mettendo apposto la sua pallacanestro in tutte le sfaccettature possibili e sta migliorando a vista d’occhio … ancora poco presente in difesa, ma purtroppo quella, se non hai la testa per farla sarà difficile inserirla … ma per adesso me ce lo teniamo stretto così … PANTERA! 
BUVA: 5,5 … Quello che sto dicendo da inizio campionato … il suo giocare un basket a tratti bello e ricco i tecnica e di fondamentali a dir poco perfetti, viene oscurato da scelte difensive assurde e senza senso … non ci sono mai aiuti da parte sua quando ce n’è bisogno e questo è un grosso limite per il suo e il nostro futuro … per fare una buona post season vanno limate le cose peggiori, per diventare ancora più belli di quello che già siamo … quindi … DIFENDI! 
SACRIPANTI: 8 … coach Pino ritorna nella sua “città adottiva” e porta a casa con se due punti che lo spingono ancora di più verso quel trofeo di allenatore dell’anno che lo merita tutto … ultime due giornate prima del gran finale e AL SUO SEGNALE SCATENATE L’INFERNO!

Condividi